rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Sport

Il Gargano si prepara ai mondiali di Orienteering: "Indotto locale sarà pari a 5 milioni"

Manca un mese all'atteso appuntamento, in programma dall'8 al 16 luglio. In una tavola rotonda a Palazzo Dogana, si è parlato del valore sportivo, sociale ed economico generato dalla manifestazione

Una partecipazione di oltre 3mila atleti da ben 40 Paesi che comporterà la presenza giornaliera in Gargano di 5mila persone, considerando anche relativi accompagnatori, pari a 50mila complessive nei dieci giorni di permanenza media. Numeri rilevanti quelli legati agli ormai prossimi World Masters Orienteering Championships, i Mondiali di corsa orientamento over 35, organizzati dalla International Orienteering Federation, Fiso - Federazione Italiana Sport Orientamento e Comitato organizzatore Wmoc, con gli illustri patrocini di Ministero del Turismo, Sport e Salute, Asset Regione Puglia, Pugliapromozione e Provincia di Foggia.

Dall?8 al 16 luglio l?appuntamento internazionale abbraccerà il meraviglioso Gargano grazie alla sinergia di suoi 14 Comuni (Vieste, Peschici, Vico del Gargano, Monte Sant?Angelo, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Carpino, Apricena, Rodi Garganico, Cagnano Varano, San Nicandro Garganico, Mattinata, Lesina, Ischitella). A un mese dell?avvio delle competizioni, in una tavola rotonda presso la Sala Giunta della Provincia di Foggia, si è quindi parlato del fondamentale valore sportivo, sociale ed economico generato dalla manifestazione, che resterà patrimonio del territorio.

MONDIALI MASTERS: UN INDOTTO PARI A 5 MILIONI DI EURO - ?Se consideriamo un investimento medio a persona di 100 euro ? dichiara Gabriele Viale, direttore generale del Comitato Wmoc ? l?indotto locale sarà pari a 5 milioni di euro, oltre all?enorme valore legato alla promozione del territorio presso un?utenza del centro-nord Europa, provenendo il 50% degli orientisti dai Paesi scandinavi. Questo Mondiale è di tutti! Il Gargano rappresenterà l?Italia nel mondo per cui invito tutti a fare squadra, contribuendo soprattutto in questa ultima fase, affinché i partecipanti possano tornare a casa con un ricordo straordinario. Nonostante i Wmoc si svolgeranno a luglio per la riorganizzazione dei calendari federali internazionali, saranno attivatori per il futuro di un turismo destagionalizzato. Gli atleti vivranno a stretto contatto con le bellezze del Gargano e ne diventeranno ambasciatori nel mondo. E in provincia di Foggia, tra Gargano e Daunia, resterà un comprensorio impiantistico cartografico per l?orienteering di livello internazionale e a impatto zero, ecocompatibile e rispettoso dell?ambiente. Ringrazio i partner del territorio Ferrovie del Gargano e Rosso Gargano?.

?Tutta l'Amministrazione provinciale - dichiara Giuseppe Mangiacotti, Vice Presidente della Provincia di Foggia - è davvero orgogliosa di accogliere i Mondiali. Anche a titolo personale, in quanto frequentatore dei nostri boschi in mountain bike, sono molto contento dell'iniziativa che darà modo al territorio ancora una volta di farsi conoscere nel mondo. Coordinando tutti i 61 Comuni della nostra bellissima provincia, lanciamo la proposta, per il prossimo anno, di realizzare un progetto di orienteering itinerante che permetta di esplorare e scoprire tutta l'area dei Monti Dauni, dell'Alto e Basso Tavoliere e del Gargano, la cui ricchissima offerta mixa natura, cultura e importanti siti religiosi. Oltre al suo valore sociale, lo sport è una delle leve fondamentali per movimentare l'economia, per cui ci prefiggiamo di pianificare un tavolo tecnico permanente per lavorare in rete a questa iniziativa?. 

?La Capitanata è orgogliosa di ospitare i Mondiali ? afferma Roberto Augello, Consigliere provinciale di Foggia - Questo evento, infatti, accenderà i riflettori su alcune delle più preziose eccellenze della nostra terra, permettendo una loro più vasta conoscenza. Questa vetrina, dunque, per un verso produrrà immediatamente economia per il territorio, con le tantissime presenze che saranno registrate; e per l?altro, in prospettiva, può essere considerata un tassello decisivo per una grande operazione di marketing. Anche e soprattutto rispetto a quei segmenti dell?industria turistica ? penso al cosiddetto turismo sportivo e al turismo ?lento? ? che la Provincia di Foggia sta sostenendo con idee, progetti, risorse economiche e impegno amministrativo, investendo su quella che è una delle più grandi ed importanti risorse della Capitanata?.

"Tra un mese esatto l'orienteering mondiale si trasferirà sul nostro promontorio ? commenta Renato Martino, Delegato Provinciale Coni Foggia - e sono convinto che tutto il popolo garganico sarà in grado di mostrare la propria capacità ricettiva, con alberghi e ristoranti, ma soprattutto la peculiarità di trasferire calore umano e far stare bene le persone. Sono certo che tutti, atleti e accompagnatori, torneranno anche in futuro perché i nostri territori sono magici". 

?Auspico ? commenta Marino Pellico, Delegato regionale FISO Puglia ? che i WMOC rappresentino una opportunità di collaborazione che ci consenta di mettere a sistema tutte le risorse messe in campo tra cui la mappa, che nell?orienteering costituisce un vero e proprio processo culturale?.

?Grazie al numero di atleti che arriveranno ? dichiara Isabella Damiani, Responsabile Relazioni Internazionali Wmoc 2022 - i Wmoc saranno un importante ?booster? per il turismo e per la crescita culturale del Gargano. I Wmoc sono un'efficace operazione di marketing turistico, che comprende tutte quelle azioni utili allo sviluppo, alla valorizzazione e alla promozione delle strutture ricettive. Ci sarà una provvidenziale ricaduta economica, basata su grandi cifre. Oltre alle località costiere balneari, dove si concentra l?afflusso dei turisti, si accenderà un riflettore sui borghi interni, luoghi di gara, e diverrà famosa la Foresta Umbra, riconosciuta come una delle prime cinque più belle foreste del mondo?.

"La collaborazione con i Mondiali - afferma Gianfranco Pazienza di Legambiente-FestambienteSud, Green Cave Monte Sant'Angelo - trova diversi punti di raccordo, primo tra tutti l'interesse nel promuovere le potenzialità naturalistiche e culturali dei centri del nostro promontorio. Attività sportive sostenibili, come quelle dell'orienteering, svolte sul Gargano ci hanno fatto apprezzare negli anni l'importanza nel valorizzare il turismo fuori stagione, elemento economico crescente. Proprio in questa logica FestambienteSud si propone come festival itinerante, tra itinerari escursionistici e proposte artistico-culturali sui temi della sostenibilità, della pace e delle energie rinnovabili, dal 15 luglio al 4 agosto. Quasi in continuità con il programma dei Mondiali, che sosteniamo nell'imponente sforzo organizzativo. Nasce qui una auspicata collaborazione per prossimi appuntamenti: non possiamo perderci di vista". 

?Da sempre ? afferma il Ten. Col. Antonio Di Paola, Comandante della Caserma Jacotenente ? lo Stato Maggiore della Difesa e l?Aeronautica Militare sono vicini allo sport a livello internazionale. A livello personale sono un figlio di questo territorio e sono orgoglioso di dare il mio contributo per la riuscita di questo importante evento?.

IL PROGRAMMA DELLE COMPETIZIONI - Ancora una volta la Puglia accoglierà il grande sport con i comuni di Vieste, Peschici, Monte Sant?Angelo e Vico del Gargano capofila del progetto, scelti come location delle gare Sprint in programma il 10 e l?11 luglio. La suggestiva e asimmetrica struttura architettonica dei centri storici nonché gli intricati reticolati di stradine e viuzze costituiranno per gli orientisti sfidanti mappe naturali. Le distanze Middle (13-14 luglio) e Long (16 luglio), invece, avranno luogo a Riserva Falascone e Laghetto d?Umbra nella stupenda Foresta Umbra, patrimonio Unesco. Il polmone verde del Parco Nazionale del Gargano, custode di una storia millenaria a circa 800 m slm, presenta un?identità unica nel suo genere a livello tecnico data dalla presenza di faggi su terreno carsico con doline e depressioni. Un territorio capace di racchiudere in sé le tipicità di cui gli appassionati dello ?sport dei boschi? sono alla ricerca. Nella settimana successiva ai Wmoc, dal 18 al 23 luglio, si terrà The Week After, con eventi itineranti per continuare ad esplorare lo stupendo sud Italia tra Bari, Monopoli, Alberobello, Matera, Nardò, Rotondella. Sarà possibile partecipare anche in qualità di esordienti con il tesseramento Fiso. Tutte le informazioni sono consultabili su www.wmocitaly.eu

IN SFIDA I PIÙ FORTI ORIENTISTI MASTERS AL MONDO - Svezia, Finlandia, Norvegia, Repubblica Ceca e Svizzera le nazioni con il più alto numero di partecipazioni. L?evento vedrà il coinvolgimento nel ruolo di tracciatore del finlandese Janne Salmi, campione del Mondo Sprint 1997, con un oro mondiale in staffetta e tre argenti mondiali nel suo palmares. Tra gli orientisti partecipanti, una rappresentanza ricca di nomi illustri dalla Svizzera, a partire da Daniel Hubmann, con i suoi 8 ori mondiali in carriera accompagnati da 11 argenti e 9 bronzi, oltre a 5 ori europei. Non passerà inosservato neppure Paolo Beltraminelli, in forza all?ASCO Lugano ma politico nella vita, in gara nella categoria M60 che vanta circa 200 iscritti. Tra gli elvetici a spiccare ci sarà anche Vroni Koenig-Salmi, con un?esperienza di 13 Mondiali con i colori della Nazionale svizzera. È stata prima campionessa del Mondo e poi europea nella distanza Sprint, conquistando altre due medaglie d?oro nella staffetta ai Mondiali. Favorita anche Sarah Rollins grazie alle sue 12 partecipazioni da protagonista ai Campionati del Mondo con la maglia della Gran Bretagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gargano si prepara ai mondiali di Orienteering: "Indotto locale sarà pari a 5 milioni"

FoggiaToday è in caricamento