Fuente Foggia, Miki Grassi: “Soddisfatti per questa prima avventura in A2”

Campionati terminati, partono le considerazioni finali da parte dei protagonisti. Il tecnico Miki Grassi traccia una linea al campionato della prima squadra concluso un mese fa

Miki Grassi

È tempo di bilanci in casa Fuente Foggia. La stagione appena terminata porta il tecnico foggiano, Miki Grassi, a tirare una linea che concluda il lavoro di questa prima annata in A2 e sia il punto di inizio per il lavoro futuro. «Salvo il DS, Sabino Samele e qualche calciatore, che avevano già assaggiato la categoria, per noi tutti la A2 era un campionato nuovo. Un campionato durante il quale abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con realtà tecniche differenti dalla B appena vinta, con la conseguente possibilità di crescere, visto che ad affrontarci erano squadre che in questa categoria navigavano ormai da tempo.

Il progetto iniziale era quello, proprio per i motivi sopra descritti, di salvarci magari senza problemi e, rivedendo il film della stagione, credo che possiamo ritenerci soddisfatti. Maggiormente, se si pensa che il nostro campionato è stato torturato da una serie di episodi negativi, come i vari infortuni patiti e le gare interne in un palazzetto lontano (seppur minimamente, ma pur sempre in un’altra cittadina) dal nostro centro abitato, quindi un campionato condotto sempre fuori casa. È comunque da ringraziare tutta la città di Lucera per l’affetto dimostrato».

Poi il tecnico si sofferma sulle note lieti della stagione, tra sorprese, conferme e crescita dei giovani. «Ci sono state gradevoli sorprese, nuove conferme e scoperte, abbiamo assistito alla crescita di qualche nuovo giocatore, il tutto a condimento di una bella stagione. I ragazzi hanno dato il massimo dalla prima all’ultima gara utile per la salvezza, spesso sacrificandosi oltremodo e di questo gli va dato atto. Abbiamo attraversato momenti difficili, ma anche picchi di alto gioco e di risultati, vedi il filotto positivo e il bel risultato con LC Five vincitrice del campionato, che mai aveva nemmeno pareggiato in questa stagione.

Ma anche la trasferta di Potenza e la vittoria in casa con il Latina sono stati risultati esaltanti. Credo dobbiamo ritenerci soddisfatti da questa prima avventura in A2, abbiamo maturato esperienza necessaria da sfruttare l’anno prossimo per continuare a migliorarci, come del resto facciamo da tempo in questa società, senza mai rischiare di fare il passo più lungo della gamba».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento