Sport

Officine dello Sport, la 'Pentotary' di Foggia porta a casa 42 medaglie

Dal meeting di Modugno la compagine foggiana torna a casa con 10 ori, 17 argenti e 15 bronzi.

Le atlete Pentorary (Foto di Stefano Palazzo)

Un meeting dai numeri impressionanti si è svolto domenica 29 novembre a Modugno (Bari), con la partecipazione “monstre” di circa 900 atleti provenienti da tutto il meridione nel Primo Trofeo Officine dello Sport dedicato a Nicola Mangialardi, uomo di sport modugnese, appassionato di canottaggio, deceduto mentre si allenava nelle acque del Cus Bari il 9 marzo di quest’anno.

Ben quarantadue i team che si sono dati battaglia nella piscina della Comunale della città alle porte di Bari, con la quasi totalità delle società pugliesi, oltre a compagini provenienti dalla Basilicata, dalla Campania, dal Lazio e dall’Emilia ed ad un tocco di “internazionalità” per la presenza del gruppo di atleti giovanili del progetto Energy Standard provenienti dalla federazione Ucraina e Russa  e dalla vicina Albania .

La classifica finale ha visto prevalere il Circolo Canottieri Napoli, davanti alla Fimco Sport ed alla Icos Sporting Club, tutti team con atleti provenienti da più piscine sul territorio, mentre al quarto posto si è ben classificata la compagine foggiana della Acsd Pentotary, primo team mono piscina della Puglia.

I ragazzi del coach Prof. Mario Ciavarella hanno dimostrato sul campo che il progetto per la stagione agonistica 2015-2016 è in stato di crescita avanzata, ottenendo diverse qualifiche per i Criteria Giovanili Italiani che saranno in programma ad aprile 2016 e arricchendo la bacheca societaria di un nuovo prestigioso trofeo e di ben 42 medaglie totali, con 10 ori, 17 argenti e 15 bronzi.

Mattatore della interminabile giornata di gare Giulio Ciavarella, con 4 ori ottenuti, seguito da Giuseppe Cannata con 2 ori ed un argento, Danilo Mele e Denise Perna  con 1 oro, 1 argento ed 1 bronzo, Filippo Ferrandina con un oro ed un bronzo, Claudia Nesso con un oro, Alessandro Capuzzolo con tre argenti,  Domenico Panunzio con due argenti e due bronzi, Francesco Sepalone con due argenti, Emanuele Morelli con due argenti ed un bronzo, Martina Saliani con due argenti ed un bronzo, Rita Maria Pignatiello con un argento e due bronzo, Silvia Ciociola e Francesca Tetta con un argento a testa, Alice Nembrotte con due medaglie di bronzo mentre Giorgia Ferro, Andrea Ventura e Leonardo La Croce chiudono con il bronzo al collo; la staffetta femminile Assoluta è bronzo con le atlete Rita Maria Pignatiello, Martina Giuliani, Maria Luisa Palazzo e Denise Perna.

Sabato 5 e domenica 6 dicembre si torna in acqua per le finali dei Campionati Assoluti Invernali regionali e ben diciotto atleti della Pentotary saranno ai blocchi di partenza, un numero notevole di nuotatori, considerando che è un campionato in cui gareggiano i migliori atleti pugliesi di ogni età e che i ragazzi del team del delfino che hanno ottenuto il diritto a gareggiare tra i migliori venti per ogni gara sono tutti nati tra il 1998 ed il 2003, una delle compagini più giovani in Puglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Officine dello Sport, la 'Pentotary' di Foggia porta a casa 42 medaglie

FoggiaToday è in caricamento