Tiro a segno, brilla Martone: "Così sono salita sul gradino più alto del podio"

Maria Luana è foggiana, ed è una giovane Campionessa Italiana di Tiro a Segno, titolo conquistato la scorsa estate a Bologna. Il suo racconto della gara

Maria Luana Martone

Si chiama Maria Luana Martone ed è una giovane Campionessa Italiana di Tiro a Segno, un titolo conquistato a Bologna, dove si sono svolte le gare ‘Senior’ e ‘Master’ per questa disciplina sportiva. Una manifestazione che ha ospitato i migliori atleti italiani (circa 700). La scorsa estate, Maria Luana ha gareggiato in due specialità: Carabina Sportiva 3 Posizioni (CS3P) a fuoco sulla distanza dei 50 metri e Carabina ad aria compressa sulla distanza dei 10 Metri (C10).

A raccontare come è salita sul gradino più alto del podio è la stessa campionessa foggiana: “Sfortunatamente a causa della forte emozione non sono riuscita a fare una buona gara nella CS3P, e mi classificai solo quinta nella mia categoria. Il giorno successivo ho gareggiato nella C10: non avevo molta fiducia circa la gara, perché avevo riposto tutte le mie più rosee aspettative nella CS3P quindi ero molto scoraggiata”, spiega.

“Ero più che sicura che sarebbe andata male in quanto il livello degli altri tiratori era molto alto e c'erano molti atleti della Nazionale Italiana. Ricordo che pochi minuti prima della gara sono andata dal mio allenatore, Pietro De Canio, per chiedere un ultimo consiglio. E lui mi ha suggerito di interpretare la gara come se fosse un allenamento, di tirare come so e di non ‘inventarmi nulla’. Così è stato".

“Ho messo in pratica i consigli del mio allenatore e ho sentito la fiducia e la concentrazione crescere colpo dopo colpo. Ho terminato la prova al primo posto, con un punteggio di 390 punti su 400: é stata un'emozione forte, sognavo da anni di salire su un podio così importante. Ringrazio il mio allenatore, perché senza i suoi consigli e la sua voglia di farmi crescere non avrei mai potuto ottenere il titolo italiano di categoria (Categoria Donne, Gruppo A)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento