Grandi numeri per l’Half Marathon di Poggio Imperiale-Lesina: vincono i keniani

600 podisti al via per la mezza maratona, 200 bambini e 150 per la non competitiva, sono questi i numeri più importanti di una manifestazione che oltre ad essere una gara podistica, ha tutti gli elementi per attestarsi come un evento di punta del calendario della provincia di Foggia.

La Poggio Imperiale-Lesina, ideata da Giovanni Melchionda ed organizzata dall'ASD Running Accademy Lucera, con la collaborazione dei due comuni, nata come una gara podistica di mezza maratona è diventata, con l'entusiasmo degli sponsor, il coinvolgimento delle associazioni, delle scuole e delle attività ricettive dei due Comuni una manifestazione che ha coinvolto e mobilitato centinaia di persone: 350 volontari lungo il percorso, 50 volontari al ristoro finale, 200 bambini che hanno partecipato alle gare in base alla classe di appartenenze e 150 partecipanti alla non competitiva, dando cosi l'occasione di avvicinarsi alla corsa e alla pratica sportiva. La manifestazione è stata anche l'occasione per dare visibilità alle attività produttive della zona.

Per quanto riguarda la mezza maratona, tra i 600 atleti al via, tantissimi gli atleti provenienti anche dal nord Italia oltre alla presenza di 4 atleti keniani, del campione italiano di maratona Dario Santoro, della campionessa Virginia Petrei, della certezza "pugliese" Luigi Zullo, e dei simpaticissimi Nicola Catalano, Daniela Bonizzoni.

Il percorso, con partenza da Poggio Imperiale, dopo aver attraversato il centro abitato, portava i podisti verso Lesina, attraverso le campagne in un paesaggio tipicamente autunnale nel quale si scorgeva il Lago di Lesina, le Isole Tremiti e la Maiella, già innevata; appena entrati a Lesina, sulla sinistra la vista dell'Oasi Protetta, sorprende gli occhi dei podisti, catturandone l'attenzione, suggestivo il passaggio sul lungo lago, con i colori e gli odori tipici della zona, e poi ancora passaggio nel centro storico lesinese e rientro a Poggio Imperiale dopo aver affrontato la salita finale che ha messo a dura prova i podisti.

Per gli amanti della classifiche: il primo al traguardo è stato il keniano Kanda Jonathan Kosgei  dell'Atletica Castello che ha percorso i 21097metri in 1:05:04 precedendo il connazionale Rono Jiuliu Kipngetich dell'Atletica Recanati e Dario Santoro (Daunia Running), tra le donne vince la keniana  Kemboi Vivian Jerop tesserata per la I'Love Run Athletic Terni in 1:15:31 che precede Wakabu Ruth Chelangat  che difende i colori della Atletica Futura ASD, giunge terza invece Virginia Petrei della ACSI Italia Atletica.  A testimonianza dell'importanza della manifestazione, hanno voluto fortemente partecipare alla premiazione il presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio e il presidente del Comitato Provinciale Fidal Foggia.

Kemboi Vivian Jerop-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento