Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

A Lucera riprendono le attività della Consulta dello Sport: 18 le adesione da parte di istituti scolastici e associazioni

In attuazione del Regolamento comunale, si potrà quindi procedere alla convocazione della prima assemblea propedeutica al rinnovo degli organismi e alla ripresa delle attività della Consulta, istituita con finalità di “partecipazione, consultazione, comunicazione e rappresentanza per tutte le Associazioni Sportive”

Riparte la Consulta dello Sport del Comune di Lucera. In risposta all'avviso pubblico diffuso dall'Assessorato allo Sport, sono 18 le adesioni arrivate sinora al protocollo dell'Ente Comunale da parte degli Istituti Scolastici lucerini e delle Associazioni Sportive, impegnate nelle più svariate discipline: Aerobica, Atletica leggera, Basket, Body building, Calcio, Fitness, Ginnastica acrobatica, Ginnastica ritmica, Judo, Jujutsu, Karate, Nuoto, Pattinaggio, Pilates, Tennis, Volley. In attuazione del Regolamento comunale, si potrà quindi procedere alla convocazione della prima assemblea propedeutica al rinnovo degli organismi e alla ripresa delle attività della Consulta, istituita con finalità di “partecipazione, consultazione, comunicazione e rappresentanza per tutte le Associazioni Sportive”. Sono 15 i sodalizi sportivi già aderenti: Centro Sportivo Casanova;  Energy; Fijlkama – AICS; Ginnastica Luceria; Havana Coche ASD; New Volley Lucera; Podistica Lucera; Polisportiva Opera San Giuseppe; Polisportiva Team Lucera; Running Accademy Lucera; San Francesco Antonio Fasani; San Pio X Lucera; Sbandieratori e musici; Sport 2000 SSD ARL; Sport Lucera.  Ad essi vanno aggiunte 3 adesioni arrivate dal mondo scolastico: I.C. Tommasone-Alighieri; I.C. Manzoni-Radice; ITET Vittorio Emanuele III. Inoltre, di rilievo è la disponibilità del grande campione del calcio, Pietro Maiellaro, a dare il suo contributo alle attività della Consulta: il regolamento consente infatti al sindaco di nominare sino a tre componenti che si siano particolarmente distinti nel settore dello sport o dell’associazionismo.

"Terminata la fase di raccolta di queste prime ed importanti adesioni - afferma l'Assessore Comunale allo Sport, Luigi Colomba -  ho chiesto al Dott. Mauro Mazza, presidente uscente della Consulta dello Sport del Comune di Lucera, di relazionarsi con gli aderenti per convocare la prima riunione dell’Assemblea, affinché possano, in piena autonomia, individuare il nuovo presidente e riorganizzarsi al meglio, al fine di elaborare, insieme all’Ente Comunale, nuove strategie di rilancio del Settore, che a Lucera coinvolge una vasta platea di sportivi, appassionati ed operatori di grande professionalità". La Consulta costituisce, ai sensi del Regolamento Comunale (Delibera di Consiglio n.105 del 21-08-2015), luogo di dibattito, di elaborazione di richieste e di proposte di attività atte alla realizzazione degli obiettivi di una politica che risponda alle esigenze dei cittadini e dell'associazionismo locale; rappresenta strumento che facilita l'organizzazione di eventi sportivi non solo locali, provinciali, regionali, nazionali ma anche internazionali. "In questo momento, la Consulta, dando la parola ai protagonisti del mondo sportivo, può essere altresì occasione di confronto - rileva l'Assessore - su come uscire da questa crisi conseguente all’emergenza COVID-19, su come sostenere gli addetti del settore e rilanciare la gestione dei principali impianti sportivi comunali, alcuni dei quali destinatari di importanti finanziamenti; perché lo sport è senza dubbio leva strategica per ripartire, oltre che per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini".

In questa direzione, nel mese di febbraio, il Comune di Lucera ha presentato candidatura al bando nazionale “Sport nei Parchi”, per la Linea di intervento 2 – Identificazione di aree verdi nei parchi cittadini da destinare ad “Urban sport activity e weekend”. L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra Sport e Salute S.p.A. e ANCI, ha visto la partecipazione di 1313 comuni che hanno inviato almeno una domanda per un totale di 1681 domande. Le prime 5 Regioni in termini di domande pervenute sono state, nell’ordine, la Puglia, il Veneto, la Toscana, la Sicilia e l’Emilia Romagna. Obiettivo del Progetto, attualmente in fase istruttoria, è la promozione di nuovi modelli di pratica sportiva all’aperto, sia in autonomia che attraverso le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche operanti sul territorio e la realizzazione di sinergie di scopo tra le stesse ASD/SSD e i Comuni, per l’utilizzo di aree verdi comunali. L’Amministrazione lucerina ha candidato l’area ex parco giochi comunale, per valorizzarla quale cuore pulsante di una vera e propria “isola dello sport” all’interno della Villa Comunale, da gestire in sinergia con le associazioni.

Sempre per andare incontro alla necessità delle realtà sportive del territorio, che hanno risentito pesantemente della chiusura di palestre ed impianti e necessitano di occasioni per ripartire con le proprie attività rivolte alla cittadinanza, gli Uffici Comunali competenti sono stati incaricati di predisporre un provvedimento finalizzato a favorire lo “sport all’aperto nelle aree verdi e negli spazi pubblici”. Sul modello di altri Comuni, sarà quindi agevolata la realizzazione di attività sportive all'aperto, senza oneri a carico degli organizzatori (occupazione del suolo pubblico), assicurando nel contempo la contestuale libera fruizione dei luoghi da parte della cittadinanza e la corretta fruizione delle aree, che dovranno essere manutenute e restituite nello stato originario al termine dell’impiego da parte delle associazioni e degli operatori sportivi.

"La ripartenza in sicurezza delle attività sportive, presidio sociale ed importante comparto della nostra economia, è - conclude l'Assessore Colomba - una priorità per il nostro territorio e per l’intera comunità nazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Lucera riprendono le attività della Consulta dello Sport: 18 le adesione da parte di istituti scolastici e associazioni

FoggiaToday è in caricamento