Luca Pompilio è stato scarcerato, è accusato di aver aggredito carabinieri

Nell'ultima stagione ha vestito la maglia rossonera. Aveva beneficiato degli arresti domiciliari. Ha sempre rigettato le accuse e sostenuto innocenza ed estraneità ai fatti

Luca Pompilio

Dopo poco più di 15 giorni dall'ordinanza di arresto, torna in libertà Luca Pompilio, il calciatore dell’U.S. Foggia reo, secondo il comando provinciale dei carabinieri, di aver aggredito due militari.

Nello specifico dovrà difendersi dalle accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio, lesioni personali e oltraggio a pubblico ufficiale.

Dopo aver beneficiato degli arresti domiciliari, il giocatore rossonero, difeso dall’avvocato Paolo Ferragonio, ha sempre rigettato le accuse e sostenuto innocenza ed estraneità ai fatti contestati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento