Emozioni, gol e gravi errori. Il Foggia rimonta ma non va oltre il pari

I rossoneri sciupano e vanno sotto al 26' (autorete di Gigliotti). Poi Sarno sbaglia dal dischetto e Caccavallo raddoppia. Nella ripresa Iemmello e Chiricò firmano la rimonta, ma il "Re" si divora il gol vittoria nel finale

L'inizio della gara, foto di Roberto D'Agostino

Due punti su sei in casa. Il Foggia stecca anche con la Paganese, sprofondando nel primo tempo, e riprendendosi nel giro di tre minuti nel primo quarto d'ora della ripresa. Decisivi i cambi, con un Chiricò in grande spolvero, ma non è bastata la solita vagonata di occasioni da gol per portare a casa i tre punti. A differenza della gara con il Monopoli, i rossoneri riescono quanto meno a evitare la sconfitta, ma pesano e tanto gli errori di Iemmello e il penalty sbagliato da Sarno. Nell'agrodolce sabato sera allo Zaccheria, De Zerbi può trarre buone indicazioni dai nuovi arrivati, Vacca e Chiricò. Ma nel contempo deve valutare la condizione di alcuni elementi (Agnelli su tutti) apparsi piuttosto sotto tono. 

PRIMO TEMPO - Dieci minuti di furia agonistica e spettacolo, seguiti da oltre mezz'ora da film horror. Il Foggia del primo tempo con la Paganese parte alla grande, con una sfuriata incoraggiante, che lascia quasi pensare che il pari con la Juve Stabia sia stato un semplice incidente di percorso. Squadra corta, aggressiva, fraseggi veloci e un'azione spettacolare che manda in porta Agnelli, ma il capitano inizia con un tiraccio finito in curva la sua notte da incubo. Il bel Foggia dura come un ghiacciolo esposto al più torrido sole di agosto.

I reparti si sfilacciano ben presto, dinanzi alla perfetta organizzazione della squadra di Grassadonia, che piazza due mediani - Carcione e Palmiero   - davanti al quartetto difensivo, alzando Deli sulla trequarti a dar fastidio a Coletti in fase di impostazione. Il resto lo fanno i due esterni offensivi, in particolare Caccavallo, che magari contribuisce poco in fase difensiva, ma nelle transizioni offensive è devastante. Se poi il Foggia non tiene le giuste distanze, e il centrocampo va in palese affanno, basta un semplice lancio lungo per affondare come una lama nel burro. I due gol che i rossoneri beccano nel giro di 11 minuti, arrivano in fotocopia: ripartenza veloce, palla a Caccavallo che sbuca alle spalle di un Di Chiara imbambolato, e palla che finisce in rete.

LE PAGELLE DEI ROSSONERI

E se nel primo caso, è Gigliotti a correggere in rete il tirocross dell'ex leccese, nella seconda occasione il gol viene facile facile, visto il disperato tentativo, andato a vuoto, di Narciso di anticipare Cunzi lanciato a rete. Tanto per non farsi mancar nulla, e proporre una sorta di Monopoli bis, i rossoneri sbagliano anche un rigore: Sarno stavolta la angola bene, anche troppo, visto che la sfera viene ricacciata indietro dal palo alle destra del giovanissimo Borsellini (classe '99). Il Foggia le sue occasioni le costruisce, specie sulla corsia mancina, dove Floriano è parecchio ispirato, e combina bene con Gerbo e Di Chiara, ma manca la concretezza. Iemmello esibisce la sua versione più indolente, mentre Sarno alterna buone giocate ai soliti peccati di egoismo. 

SECONDO TEMPO - E' Vacca la prima mossa di De Zerbi. Gli fa posto Coletti. Il fantasista si posiziona inzialmente sul centrosinistra, prima di prendersi la regia lasciando ad Agnelli il posto di mezzala. Pochi minuti ed è il turno anche di Chiricò per Gerbo. La partita cambia, perché il Foggia ci crede di più, perché Chiricò in pochi minuti sulla destra fa quello che a Sarno non era riuscito in quasi un'ora. Ci mette del suo anche la Paganese, che regala una punizione in area, per uno sciagurato retropassaggio.

E' il 14', segna Iemmello, con la complicità di una deviazione, e lo Zaccheria si infiamma. Ed esplode due minuti più tardi quando Chiricò apre e chiude una splendida azione di prima finalizzata con un perfetto sinistro a giro. Sembra l'inizio di una cavalcata trionfale, invece i ritmi di colpo si riassestano. Il Foggia cerca di arrivare al terzo gol con il raziocinio, anche perché la Paganese a ogni ripartenza procura brividi. Vacca si rende protagonista di un provvidenziale intervento in ripiegamento su Caccavallo lanciato da solo verso la porta.

Dietro balla anche la squadra di Grassadonia, che fatica a contenere i quattro attaccanti rossoneri, specie gli esterni Floriano e Chiricò, che quando hanno la palla saltano sistematicamente l'uomo. I campani ringraziano il baby Borsellini, e soprattutto Iemmello, in versione "Sciagurato Egidio", che a tu per tu con l'estremo difensore, si fa respingere il pallone. Sarà l'ultimo episodio clamoroso di una partita emozionante come poche, ma che lascia tanto amaro in bocca. Il Foggia perde altri due punti in casa, un lusso che una squadra dalle grandi ambizioni non può concedersi. 

Tabellino

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Angelo, Loiacono, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Coletti (1'st Vacca), Gerbo (10'st Chiricò); Sarno, Iemmello, Floriano (39'st Riverola). A disposizione: Micale, Bencinvenga, De Giosa, Agostinone, Lodesani, Sicurella, Adamo, Agostinone, Sciretta. All. De Zerbi

PAGANESE (4-3-3) Borsellini; Esposito, Sirignano, Acampora (33'st Parente), Bocchetti; Palmiero (30'st Grillo), Carcione; Caccavallo, Deli, Cicerelli (22'st Gurma); Cunzi. A disposizione: Novelli, Dozi, De Feo, Parente, Cassata. All. Grassadonia

Arbitro: Piscopo di Imperia

Marcatori: 26'pt aut. Gigliotti (P), 37'pt Caccavallo (P), 14'st Iemmello (F), 16'st Chiricò (F)   

Ammoniti: Cunzi (P), Caccavallo (P), Vacca (F), Esposito (P) 

Note: 36'pt Sarno colpisce il palo su calcio di rigore 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento