Aumenta la capienza dello ‘Zac’: lavori da 1,4 milioni per un ‘inferno rossonero’ da 17.368 spettatori

L’importo dei lavori ammonta a 1milione 352mila 840 euro. Una spesa che l’Amministrazione comunale coprirà con un finanziamento trentennale e che il Foggia Calcio restituirà gradualmente attraverso un canone annuale

Lo Stadio Zaccheria

Lo stadio 'Pino Zaccheria' raggiungerà presto la capienza massima: 17.368 spettatori. La Giunta comunale di Foggia, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Bove, ha approvato il progetto di completamento dei lavori che, in particolare, punta a realizzare tutte le opere necessarie alla valorizzazione dell’impianto e al suo adeguamento per il prossimo campionato di Serie B che sarà disputato dal Foggia Calcio.

Lavori allo stadio 'Zaccheria', necessario un finanziamento trentennale

L’importo dei lavori previsti dal progetto ammonta complessivamente a 1milione 352mila 840 euro. Una spesa che l’Amministrazione comunale coprirà con un finanziamento trentennale che sarà attivato con l’Istituto Credito Sportivo di Roma e che la società Foggia Calcio restituirà gradualmente attraverso il versamento di un canone annuale fissato dalla convenzione con il Comune. La proposta di deliberazione per il Consiglio comunale relativa all’intesa tra società Foggia Calcio e Comune è stata infatti recentemente approvata dall’esecutivo di Palazzo di Città.

“L’approvazione del progetto per l’adeguamento dello stadio ‘Pino Zaccheria’ e per l’allargamento della sua capienza rientra nell’ampia attività posta in essere dall’Amministrazione comunale verso questo importante patrimonio della città", dichiara il sindaco di Foggia, Franco Landella. "Dopo i primi interventi infrastrutturali che hanno portato la capienza dello stadio a 14.530 spettatori, oggi imbocchiamo la strada che ci permetterà di fare un ulteriore passo in avanti nel senso del sostegno alla passione calcistica della nostra comunità e della valorizzazione del patrimonio comunale”.

Dall'amore per il calcio alla valorizzazione dei beni pubblici

“Questo provvedimento conferma un'attenzione che non è solo promozione del calcio ma anche valorizzazione dei beni pubblici e che si affianca alla definizione di un sistema di regole nel rapporto tra pubblico e privato – aggiunge l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Antonio Bove –. Presto, infatti, giungerà all’attenzione del Consiglio comunale la proposta di deliberazione relativa alla convenzione per l’uso del ‘Pino Zaccheria’ tra società Foggia Calcio e Comune, che per decenni è stata assente e che questa Amministrazione sta finalmente per introdurre”.

“Con l’approvazione della convenzione la società Foggia Calcio sanerà la debitoria pregressa, si farà carico di tutte le utenze e sosterrà i costi di manutenzione ordinaria della struttura, per una cifra pari a circa 350mila euro all’anno, oltre a corrispondere al Comune un canone annuo – sottolinea l’assessore Bove –. L’Amministrazione comunale, dal canto suo, con il provvedimento licenziato ieri dalla Giunta metterà la società Foggia Calcio nella condizione di disputare il campionato di serie B al meglio delle possibilità infrastrutturali, sia in termini di sicurezza sia in termini di capienza per gli spettatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento