rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Il 'Leone' figlio d'arte ruggisce ancora: primo posto per il karateka foggiano

Giuseppe Leone, 17enne atleta appartenente alla categoria Juniores 61 kg che sotto l’egida del padre, il Maestro Cosimo Leone, sta raggiungendo gara dopo gara i traguardi desiderati

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

La XXI edizione degli Open d’Italia, tenutasi lo scorso weekend al Play Hall di Riccione, ha premiato un karateka della Asd Leone di Foggia in arrestabile ascesa. Stiamo parlando di Giuseppe Leone, 17enne atleta appartenente alla categoria Juniores 61 kg che sotto l’egida del padre, il Maestro Cosimo Leone, sta raggiungendo gara dopo gara i traguardi desiderati.

Un trionfo in un torneo internazionale di altissimo spessore tecnico, al quale hanno preso parte 1700 atleti italiani, tedeschi, croati e delle repubbliche Ceca e San Marino. Nei suoi cinque incontri Giuseppe ha sovrastato gli avversari e perfino chiuso tre di essi prima dello scadere dei due minuti previsti, grazie ad uno scarto di 8 punti in suo favore.

Ha esordito con un 5-0 nel primo incontro per concludere con uno schiacciante 10-1 in finale contro Lorenzo Torti, primeggiando senza ostacoli. Più equilibrata soltanto la prova in semifinale contro Federico Papagni conclusasi con un 6-4. Lo splendido successo del karateka foggiano ha anche incrementano il suo punteggio per l’ingresso in Nazionale, oltre ad aver contribuito alla preparazione per gli attesissimi campionati italiani Juniores del 21 e 22 maggio prossimi ad Ostia Lido.

Altri sei atleti della Asd Leone erano presenti per affrontare per la prima volta un appuntamento internazionale e vivere, per alcuni di essi, l’emozione dell’esordio agonistico. Ha sfiorato il podio Ilaria Leone, sorella di Giuseppe, che ha portato a casa un bellissimo quinto posto. La leonessa, classe 2009, è soltanto alla sua terza partecipazione agonistica e, ancora una volta, si è dovuta misurare in una gara difficile per il suo bagaglio di esperienza.

Al suo battesimo sul tatami aveva già conquistato un ottimo secondo posto alle fasi regionali di qualificazione ai Campionati Italiani Esordienti ai quali, poi, si è classificata quinta. Soddisfacenti anche le prove degli altri karateki; settimo posto per Vincenzo Stellabotte, undicesimi Giuseppe Azzarone, Daniele Carta e Giovanni Cristiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'Leone' figlio d'arte ruggisce ancora: primo posto per il karateka foggiano

FoggiaToday è in caricamento