Sport

Dallo Zaccheria a Wembley, il campione d'Europa Insigne non dimentica le origini: tra le sue dediche anche Foggia e Zeman

"Questo è dell'Italia", recita un breve video prodotto dal suo sponsor tecnico Adidas, che passa in rassegna i nomi delle persone a lui più care, seguito dai luoghi nei quali ha fatto calcio, dall'Olimpia Sant'Arpino a Frattamaggiore, passando per Cava de Tirreni, Foggia, Pescara, Napoli. Senza dimenticare lui, Zdenek Zeman

Esattamente dieci anni fa concluse la sua prima vera stagione da professionista (le 10 presenze a Cava contarono davvero poco) e lo fece con la maglia del Foggia. Tra i protagonisti assoluti di una stagione agrodolce, alla corte di Zeman, durante la quale mise a segno 19 gol in 33 presenze producendo giocate in serie insieme al 'gemello del gol' Marco Sau.

Non è affatto una esagerazione sostenere che il percorso calcistico di Lorenzo Insigne abbia avuto come prima tappa la Capitanata. L'anno dopo Zeman lo rivolle a Pescara, dove insieme a Marco Verratti e Ciro Immobile trascinò gli abruzzesi in serie A. Preludio al ritorno nella sua Napoli. A dieci anni di distanza Insigne è diventato campione d'Europa con la Nazionale di Roberto Mancini, riportando in Italia l'alloro continentale che mancava da 53 lunghissimi anni. Una vittoria di squadra, nella quale non è mancato il timbro del suo talento. La rete all'esordio con la Turchia, tante giocate, corsa e sacrificio, fino al tiro a giro che ha castigato il Belgio ai quarti.

Anche nella finale con l'Inghilterra Insigne non ha fatto mancare il proprio contributo, pur senza timbrare il cartellino. E alla fine della vittoriosa sfida in terra di Albione, Insigne ha voluto dedicare la vittoria a tutta l'Italia, senza dimenticare i luoghi dove ha mosso i primi passi. "Questo è dell'Italia", recita un breve video prodotto dal suo sponsor tecnico Adidas e pubblicato sul profilo Instagram del fantasista partenopeo, che passa in rassegna i nomi delle persone a lui più care, seguito dai luoghi nei quali ha fatto calcio, dall'Olimpia Sant'Arpino a Frattamaggiore, passando per Cava de Tirreni, Foggia, Pescara, Napoli. Senza dimenticare lui, Zdenek Zeman, il tecnico che lo valorizzò e lanciò nel grande calcio. Da Foggia a Wembley. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dallo Zaccheria a Wembley, il campione d'Europa Insigne non dimentica le origini: tra le sue dediche anche Foggia e Zeman

FoggiaToday è in caricamento