U.s. Foggia: Pasquale Casillo inibito fino al 31/12/2011

Al termine della gara si sarebbe introdotto indebitamente negli spogliatoi rivolgendo all'arbitro e all'allenatore della squadra avversaria reiterate frasi offensive. Avrebbe inoltre colpito Auteri con due schiaffi

Continua ad essere pesante la mano del Giudice Sportivo nei confronti del club rossonero, multato di 20.000,00 Euro più diffida al campo da gioco "perché propri sostenitori prima della gara accompagnavano l´ingresso nel parcheggio dell´impianto sportivo del pullman della squadra avversaria che subiva evidenti danni; perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere alcuni petardi di notevole potenza in parte nel proprio settore ed in parte sul terreno di gioco, senza conseguenze; gli stessi, durante la gara, lanciavano in direzione degli assistenti arbitrali lattine vuote e semipiene, bottigliette di acqua e di caffè ed una bottiglietta di vetro; in particolare uno degli assistenti arbitrali veniva colpito al braccio destro da una bottiglietta piena d´acqua che gli procurava forte dolore; al termine dell´incontro un assistente arbitrale che rientrava negli spogliatoi veniva ripetutamente spintonato da addetti alla sicurezza, uno dei quali gli spegneva una sigaretta sull´avambraccio destro provocandogli dolore e conseguente escoriazione; per indebita presenza al termine della gara negli spogliatoi di persone non identificate, ma riconducibili alla società i quali rivolgevano reiterate frasi offensive agli ufficiali di gara e a tesserati della squadra avversaria (sanzione aggravata per la totale assenza di collaborazione da parte dei dirigenti e degli addetti alla sicurezza; lettera di diffida art.18 comma c) C.G.S.)".

Inoltra è stato inibito a svolgere ogni attività in seno alla F.I.G.C., a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società fino al 31/12/2011 il patron rossonero Pasquale Casillo "perché al termine della gara introdottosi indebitamente negli spogliatoi rivolgeva all´arbitro reiterate frasi offensive; analogamente rivolgeva frasi offensive all´allenatore della squadra avversaria ed alla reazione verbale di quest´ultimo, lo colpiva con due schiaffi causando un principio di colluttazione, prontamente sedata dalle forze dell´ordine (r.A,cc e proc.fed.)".

In più, un turno di stop per Marco Candrina, "perché invitato dall´arbitro a prodigarsi per calmare i tifosi locali, in qualità di capitano, si rifiutava di svolgere l´intervento richiesto" e per Simone Romagnoli, già diffidato ed ammonito sabato scorso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento