Sport

Basta scontri o lo stadio rischia la chiusura: "Vogliamo il Foggia in B, la violenza va isolata"

Duro comunicato della società rossonera al termine dell'incontro tenutosi in Questura con il presidente dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni sportive, il Capo Gabinetto e il vice Questore. Grande disponibilità, ma nuovi episodi di violenza non sarebbero più tollerati

Una situazione delicata "che rischia di far prendere alle Autorità preposte all'ordine pubblico provvedimenti restrittivi di disputa delle prossime partite senza la presenza dei tifosi". Parole chiare e inequivocabili, una sorta di ultimatum a tutti.

L'avvertimento arriva al termine dell'incontro avvenuto stamani presso la Questura di Foggia alle presenza della Dott.ssa Daniela Stradiotto, presidente dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazione sportive, il vice Questore Vicario Alfredo D'Agostino, il Direttore Generale della Lega Pro Francesco Ghirelli, e i vertici del Foggia Calcio.

"La presenza della dottoressa Stradiotto e del dott. Ghirelli è il segno di una grande attenzione e disponibilità verso il Foggia - si legge in una nota apparsa sul sito ufficiale - ma resta inteso che se in futuro, in casa o in trasferta, dovessero capitare situazioni di disordine/violenza, la chiusura dello stadio sarebbe inevitabile per lungo tempo".

Un incontro positivo in cui tutte le parti si sono assunte l'impegno di lavorare per una calcio migliore, un calcio che non penalizzi i colori rossoneri in lotta per la conquista della Serie B. La società ribadisce la propria netta distanza dai violenti: "Il fatto che la dott.ssa Stradiotto sia venuta a Foggia ci carica di responsabilità ed è indice dell’attenzione dell’Osservatorio; la ringraziamo così come ringraziamo la Questura di Foggia e la Lega Pro. Noi vogliamo portare il Foggia in B e la violenza va isolata e debellata perché crea danno al Foggia e al calcio. Chiediamo a tutti di darci una mano nell’interesse della nostra squadra e della nostra città”, hanno dichiarato il presidente del Foggia Lucio Fares e il patron Fedele Sannella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta scontri o lo stadio rischia la chiusura: "Vogliamo il Foggia in B, la violenza va isolata"

FoggiaToday è in caricamento