Gladiator-Acd Foggia Calcio 2-4 | Il sogno continua. Rossoneri in finale playoff

I ragazzi di Padalino compiono un'altra impresa, vincendo in casa dei campani dopo i tempi supplementari

Un finale folle, al cardiopalma, di quelli sconsigliati vivamente ai deboli di cuore. Con il Foggia non ci si annoia mai, men che meno nei playoff. 

Ne fa le spese il Gladiator, sconfitto nella semifinale dei playoff con un netto 4-2, dopo aver riacciuffato il pari nel recupero grazie al gol di Del Sorbo, poi espulso, nel convulso finale che vedrà i campani chiudere in 7 contro 10 (espulso Basta nel Foggia), e con la dirigenza intenzionata a ritirare la squadra. Ci penserà poi il tecnico Feola a far cambiar loro idea, per evitare di perdere la faccia dopo la partita. 

E pensare che proprio il Gladiator era passato in vantaggio al 35' grazie a Terracciano, bravo a deviare in rete di testa un traversone dalla trequarti. Nel finale di tempo, il sigillo di Leonetti, più che mai decisivo, con il gol che consente al Foggia di chiudere la prima frazione in parità. Al 10' della ripresa, Leone apre il "Festival del cartellino rosso", rimediando anzitempo gli spogliatoi, per doppia ammonizione.

Nella ripresa regna l'equilibrio fino al 30', quando ancora Leonetti conquista un calcio di rigore, realizzato da capitan Agnelli. Nel Foggia Gentile sfiora la traversa al 90', prima della doccia fredda, che giunge nel secondo dei 6 minuti di recupero. Del Sorbo regala il pari ai suoi, mandando le due squadre ai supplementari, che i campani possono anche chiudere in parità. 

Ma nei 30' di extratime, succede di tutto: prima l'espulsione di Di Pietro, per doppia ammonizione, che costringe i padroni di casa a difendere il pari in 9 contro 11, poi il gol di Leonetti al 7' del primo tempo supplementare. 3 minuti dopo c'è anche il gol di Palazzo, che chiude di fatto i conti. Il resto è roba che con il calcio giocato non ha molto a che vedere. Basta viene espulso al 12'.  Nel secondo tempo supplementare, il Foggia controlla il match, prima della doppia espulsione di Schettino e Del Sorbo, Gladiator addirittura che chiude in 7. La dirigenza vuole interrompere il match ritirando la squadra, salvo poi fare dietrofront grazie alle pressione dell'allenatore. 

Finisce 4-2, in un clima da far west, con un finale dall'intensità, e dal numero di emozioni infiniti. Il Foggia prosegue il suo sogno, e si giocherà la finale a Matera. Per il Gladiator, la vittoria di domenica scorsa che l'ha portata al secondo posto, di fatto si è rivelata la più dolorosa e nefasta della stagione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento