Sport

Lega Pro, definiti i tre gironi. Foggia nel girone C con due incognite

Definita la composizione dei tre gironi, che seguirà i criteri geografici. Ma nel sorteggio di giovedì mattina ci saranno ancora 4 incognite, due nel girone dei rossoneri. Sono 6 le richieste di ripescaggio. Da definire le posizioni di Catania e Teramo

Quattro incognite per tre gironi. La Lega Pro 2015/16 è partita ufficialmente questo pomeriggio, quando la lega della terza serie ha ufficializzato i tre gironi. Anche quest’anno la divisione ha seguito i criteri geografici, e quindi squadre del nord nel girone A, del centro nel girone B e del sud nel girone C, che si preannuncia il più competitivo dei tre.

INCOGNITE – Nei calendari che saranno sorteggiati nella giornata di giovedì, emergono ancora dei punti oscuri. Quel che si sa è che i gironi saranno da diciotto squadre, ma attualmente le squadre certe di far parte del prossimo campionato sono 50 e non 54. Nel girone A e B ci sono per ora 17 squadre, addirittura 16 nel girone C, quello del Foggia. Situazione simile quella vissuta in serie B, il cui calendario sorteggiato questo pomeriggio presenta due buchi che verosimilmente saranno colmati da Ascoli ed Entella, che andranno a sostituire Catania e Teramo.

Gli etnei, che in teoria dovrebbero giocare nel girone C insieme al Foggia, non sono stati inclusi al pari di Teramo (condannato in primo grado alla Serie D come il Savona), Ascoli ed Entella.

In attesa che gli altri gradi di giudizio si pronuncino, i calendari dei tre gironi presenteranno delle lettere dell’alfabeto in luogo dei nomi delle squadre.
Ci sono poi i ricorsi di alcune società, Seregno che chiedono di sostituire il Castiglione, oltre a Fondi, Monopoli, Sambenedettese, Taranto e Viterbese. Se per assurdo fossero accolti tutti, si potrebbe profilare un clamoroso ritorno ai tre gironi da 20. Opzione però piuttosto remota.
Per ora si procederà con le 50 più 4 incognite.

GIRONI – E’ dunque il girone del Foggia quello più colpito dagli scandali extracalcistici. E se uno dei due posti dovrebbe essere occupato dal Catania, per il diciottesimo sono in lizza Taranto e Monopoli. Intanto la Lupa Roma è stata trasferita nel girone B, mentre la Lupa Castelli Romani farà parte del girone C. Anche il L’Aquila andrà nel girone B. Ecco nel dettaglio la composizione dei tre gironi:

A – Albinoleffe, Alessandria, Bassano V., Cittadella, Cremonese, Cuneo, Feralpisalò, Giana E., Lumezzane, Mantova, Padova, Pavia, Pordenone, Pro Piacenza, Reggiana, Renate, Sudtirol, X.

B – Ancona, Arezzo, Carrarese, L’Aquila, Lucchese, Lupa Roma, Maceratese, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Rimini, Robur Siena, Spal, Santarcangelo, Torres, Tuttocuoio, Y.

C – Akragas, Benevento, Casertana, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Foggia, Ischia Isolaverde, Juve Stabia, Lecce, Lupa Castelli Romani, Martina Franca, Matera, Melfi, Paganese, VigorLamezia, W, Z.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Pro, definiti i tre gironi. Foggia nel girone C con due incognite

FoggiaToday è in caricamento