Giovanni Cotugno premiato con la stella di bronzo per meriti sportivi

Al Grand Hotel Vigna Nocelli il "Galà dei Campioni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

giovanni cotugno-2Si svolge nella giornata di oggi, venerdì 9 dicembre, il "Galà dei Campioni", un appuntamento che si rinnova di anno in anno grazie al lavoro del Comitato Provinciale del CONI, in collaborazione con l'Assessorato allo Sport della Provincia di Foggia. Un evento durante il quale si suole attribuire premi e riconoscimenti a quanti si sono particolarmente distinti nell'ambito sportivo, nelle discipline affiliate al CONI.

Ricco il parterre di invitati e di sportivi che converranno al Grand Hotel Vigna Nocelli, sin dalle ore 21: il Presidente della Federazione Italiana Scherma (FIS), Giorgio Scarso; il Presidente nazionale dell’Alleanza Sportiva Italiana (ASI), on. Claudio Barbaro; l'allenatore professionista di calcio, già giocatore del Foggia degli anni d'oro, Gigi Del Neri; il giornalista sportivo Franco Ordine, foggiano, caporedattore sportivo de "Il Giornale", e il pilota di Moto2 Michele Pirro, in netta ascesa nelle sue prestazioni sportive.

Saranno presenti, oltre al Presidente del Comitato Provinciale Coni di Foggia, Giuseppe Macchiarola, e agli altri componenti della Giunta CONI, l'Assessore allo Sport della Provincia, Rocco Ruo, il Sindaco di San Giovanni Rotondo, Luigi Pompilio, i vertici territoriali delle Federazioni Sportive Nazionali ed altri rappresentanti delle istituzioni sportive e civili.

Durante il corso della serata verranno consegnate le benemerenze che, ogni anno, il CONI concede per particolari meriti o per anzianità di tesseramento nelle rispettive Federazioni. Quest'oggi i premiati saranno: la Tennis Club Foggia con la Stella di Bronzo al Merito Sportivo per Società; Giuseppe Falcone (Federazione Italiana Biliardo), con la Stella d'Argento al Merito Sportivo; Renato Martino (FIS, attualmente Presidente regionale della Federazione), con la Stella di Bronzo al Merito Sportivo; Antonio Lombardi (Federazione Italiana Vela), con la Stella di Bronzo al Merito Sportivo; ed infine il nostro concittadino Giovanni Cotugno (CIP, Comitato Italiano Paralimpico, attuale delegato provinciale per Foggia), che riceverà la Stella di Bronzo al Merito Sportivo.

Giovanni Cotugno è persona conosciuta a Manfredonia per il suo prolifico impegno nello sport, nella forme più disparate e nobili. Per certi versi un precursore: lo è stato scegliendo il Lungomare del Sole per i suoi quotidiani allenamenti, e chi non ha mai notato quella falcata e quella zazzera rossiccia?, ma lo è stato anche promuovendo lo sport in ogni dove della nostra città e in ogni modo possibile. Innumerevoli le associazioni nate sotto la spinta di Cotugno, numerosi i giovani recuperati con il fattore aggregante rappresentato dallo sport, altrettanto nutrito il drappello di diversamente abili che sono stati coinvolti dall'instancabile attivismo di Giovanni.

La Polisportiva Gargano 2000 e l'Associazione per disabili Delfino sono frutti tangibili ed evidenti della bontà del lavoro quotidiano svolto dalla prossima Stella di Bronzo CONI, le gesta di queste associazioni e di questi ragazzi hanno travalicato i confini locali portando lustro al loro spirito di sacrificio, al loro incessante perseguire l'obiettivo preposto, alla lungimirante guida messa a loro disposizione proprio da Giovanni, e di riflesso alla nostra stessa città.

Manfredonia, con le parole del suo Primo Cittadino, si congratula con Giovanni Cotugno per la nuova riconoscenza perché "Lo sport è vita di gruppo, socializzazione, capacità di accettare la sconfitta, ricerca della propria dimensione. Condivido il fine di Giovanni, nella sua attività associazionistica, che sta consentendo di abbattere le barriere culturali che troppo spesso precludono la partecipazione, nelle vicende della nostra comunità, ai diversamente abili. La sua esperienza pluridecennale è una risorsa da cui attingere ed il premio che gli viene riconosciuto ne è testimonianza tangibile".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento