La Gargano Kart parte con il piede giusto sotto gli occhi di Jarno Trulli

Malgrado qualche sfortuna di troppo, i tre piloti della scuderia pugliese ottengono buoni piazzamenti nella prima prova della ROK Cup Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

E' cominciata sul circuito internazionale di Viterbo la stagione agonistica della Gargano Kart, associazione sportiva made in San Marco in Lamis, nella prestigiosa Rok Cup Italia. Tre sono stati i giovani kartisti schierati al via, in altrettante categorie, della serie nazionale promossa dalla Vortex. In un week end fortemente condizionato dal tempo per nulla clemente, i tre alfieri della scuderia pugliese si sono ben distinti facendo intendere che saranno tra i protagonisti della stagione appena iniziata.

Nelle qualifiche, svoltesi come previsto su fondo bagnato, il giovane Pierucci, al via nella categoria ROK, era subito vittima di un problema tecnico che lo costringeva allo stop già nel corso del primo giro: a causa di questo sfortunato episodio il giovane pilota pugliese si vedeva dunque costretto a prendere il via per la prefinale dall' ultima posizione in griglia. Nella stessa sessione Laganella, impegnato invece nella Junior ROK, faceva fatica a trovare il giusto setup con le gomme Bridgestone e chiudeva la sessione in 7° posizione.

Il terzo alfiere della Gargano Kart, Delli Guanti, impegnato nella 60 Mini, chiudeva la sessione di qualifica in 11° posizione su 21 partenti, facendo segnare tempi non lontani dai migliori della categoria.

Al via della prima manche di gara Pierucci, scattato dall'ultima posizione, era autore di un ottimo start e già alla prima curva riusciva a portarsi a metà schieramento: di lì a poco però il giovane pilota della Gargano Kart era vittima di una leggera divagazione fuori pista che vanificava il vantaggio. Malgrado questo episodio sfortunato Pierucci chiudeva comunque la manche con un buon sesto posto finale.

Sfortuna invece per Laganella che sfortunato al via della prima manche non riusciva a terminare il giro di allineamento a causa noie meccaniche accusate al suo kart. Per Delli Guanti infine la prima manche terminava in 12° posizione, dopo aver concesso alcune posizioni in partenza al fine di evitare inutili contatti di gara. Successivamente il giovane kartista pugliese inanellava una serie di giri sempre più veloci che lo portavano a risalire diverse posizioni andando a chiudere la manche a metà schieramento.

Nella seconda e conclusiva manche di gara Pierucci veniva rallentato da un problema al tubo di portata della benzina che rallentava la sua andatura non consentendogli di andare oltre il 10° posto finale di categoria mentre per Laganella, ostacolato al via dal pilota che lo precedeva in griglia, perde subito il contatto con i battistrada ma si rendeva protagonista di una gara molto consistente che lo vedeva chiudere sotto la bandiera a scacchi in ottava posizione.

Per Delli Guanti invece la seconda manche di gara rappresentava una pronta rivincita sugli avversari: il pilota pugliese lottava per tutti gli 8 giri con grande determinazione e otteneva alla fine una decima piazza di tutto rispetto. Una prima stagionale dunque con qualche sfortuna di troppo ma da considerarsi molto positiva per la Gargano Kart se si tiene soprattutto conto dell'alto livello di competitività della serie ROK Cup Italia e del fatto che tutti e tre i piloti della scuderia pugliese erano al debutto assoluto sul tecnico tracciato laziale. Gradita visita e presenza in pista dell'ex pilota di Formula Uno, Jarno Trulli, persona di semplici emozioni, al muretto a seguire il figlio Enzo che si è contraddistinto nelle qualifiche con un ottimo quarto posto.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento