Sport

Sorride lo sport di Capitanata: ok la Zammarano, D’Armiento campione

Nel campionato di calcio d'Eccellenza vincono Cerignola e San Severo. Brillano la Fuente di Grassi e la Fovea di Tosques

Molte soddisfazioni, con la sola nota stonata del basket, che non inficia però sul positivo weekend per gli sport di Capitanata.

SCHERMA – Chiude con un quinto posto la squadra di Sciabola, nella prima giornata di Coppa del Mondo a squadre, svoltasi ieri mattina a Madrid. A vincere è l’Ungheria, che ha prevalso in finale sulla Cina per 45-31. Gli azzurri, presentatisi col quartetto composto da Occhiuzzi, il foggiano Samele, Murolo e Miracco, sono stati sconfitti ai quarti di finale dalla Germania, con il punteggio di 45-41. Utili a raggiungere la quinta piazza, le vittorie contro la Spagna, e la finalina contro gli Stati Uniti, regolati con il punteggio di 45-37.

Meno gratificanti i risultati nella prova individuale, dove l’atleta foggiano è uscito ai sedicesimi, sconfitto dal francese Apithy per 15-11. Per il nostro Samele e gli altri atleti azzurri, appuntamento a Padova, dove si svolgeranno le prossime gare di Coppa del Mondo, dal 15 al 17 febbraio. Nel campionato Italiano Cadetti e Giovani tenutosi a Udine, Francesco D’Armiento del Club Dauno Foggia si è laureato campione italiano di Sciabola, vincendo in finale all’ultima stoccata contro Alessandro Riccardi del Frascati Scherma.

FUTSAL – Sfortunata sconfitta per la Focus Foggia contro la favorita Lazio, nel girone B di serie A femminile. Due volte in vantaggio con Caputo e Castagnozzi, le rossonere sono crollate nel finale grazie a due gemme della Sanchez, che ha deciso la gara, chiusasi sul 3-2.

Brilla invece la Fuente, in A2 maschile. La squadra di Grassi blocca sul 2-2 l’Lc Five Martina capolista; decisiva la rete di Lupoli in chiusura di match, che aveva visto gli ospiti rimontare con Jefferson e Luft, l’iniziale vantaggio foggiano di Guinho. La Fuente resta in ottava posizione con 13 punti.

Importante successo anche per il Manfredonia in serie B maschile: i sipontini battono di misura il Barletta, staccandolo in classifica e portandosi al 7° posto in solitaria con 19 punti. In C1 non si arresta la rimonta della Fovea di Tosques, che coglie il terzo successo di fila, contro l’Effe.Gi. Castellana, accorciando ulteriormente la classifica, complice anche il pesantissimo Ko del Real Foggia, travolto per 17-2 dalla capolista Virtus Rutigliano.

Perde invece il Donia, sconfitto 3-1 dall’Aiace Conversano. In classifica, la Fovea resta ultima con 12 punti, ma a -1 dal Real penultimo (retrocedono le ultime due) e a -6 dall’Effe.Gi. Castellana. E sabato prossimo, nel secondo turno casalingo di fila, c’è il match contro l’Azetium Rutigliano, un’opportunità per accorciare ulteriormente la classifica. Per il Real invece, lo spareggio salvezza contro l’Effe.gi.

ECCELLENZA CALCIO A 11 – Nel girone molisano grande vittoria della Gioventù Calcio Dauna, che travolge il Sesto Campano con un perentorio 4-0. I ragazzi di mister D’Angelo si scatenano nella ripresa, grazie alle reti di Scippo, Cela e Troisi nei primi 20. Il gol di Ferrantino al 40’ ha chiuso i giochi. La vittoria proietta la compagine dei Monti Dauni al terzo posto con 41 punti, in coabitazione con il Vastogirardi. A guidare la classifica il duo Bojano – U.s. Fornelli, con i primi però che devono recuperare una partita.

Nel girone pugliese, continua la rincorsa al vertice di Cerignola e San Severo. L’Audace sfrutta il turno casalingo, vincendo contro il Polimnia per 2-0. Un gol per tempo, entrambi realizzati da Ingrosso in al 44’ del primo tempo e al 5’ della ripresa. Ininfluente l’errore dal dischetto di Zotti al 12’ della ripresa.

Il San Severo invece coglie i tre punti nel derby contro il Vieste, con una rete di Ladogana su calcio di rigore al 95’. Vittoria anche per il Manfredonia, che ha la meglio sul Manduria grazie ad un gol di Trotta al 27’ del primo tempo. La classifica vede un tris di squadre della Capitanata, rincorrere la prima posizione occupata dalla Libertas Molfetta, che guida a quota 42. Cerignola e San Severo inseguono a -1, quarto è il Manfredonia a 38. Staziona a metà classifica l’Atletico Vieste con 29 punti. E domenica prossima ci sarà il big match tra San Severo e Cerignola.   

BASKET – Si ferma a 2 vittorie consecutive, la striscia positiva dell’EnoAgrimm San Severo, sconfitta dalla Viola Reggio Calabria. Decisivo è l’ultimo quarto, cominciato sul +1 per i calabresi, che prendono il largo con un parziale di 23-14, giunto grazie alle due bombe di Caprari e a quella di Fabi. Inutili le due triple di Scarponi e Sirakov, che avevano portato i gialloneri sul -1 a 4’ dal termine. La Viola chiude con 10 punti di vantaggio nel 66-56 finale. In classifica, l’EnoAgrimm ripiomba in terzultima posizione a quota 16, insieme all’U.s. Basket Recanati.

VOLLEY – Nel girone A di serie C maschile ritorno con vittoria per la Zammarano, corsara a Gioia del Colle. Il Team Volley Joya mette in difficoltà i rossoneri soltanto nel primo set, perso per 24-26, ma cede nettamente nei due successivi parziali. Per la Zammarano, seconda posizione consolidata, a 4 lunghezze dall’ASD Atletico, che però ha una partita in più, e che domenica prossima andrà a far visita proprio ai rossoneri. In Serie D maschile, vittoria al tiebreak per il Volley Club Manfredonia in casa del Medical Tools Asem, secondo in classifica.

I sipontini perdono nettamente il primo e il terzo set, vincendo a fatica il terzo (terminato 28-30), per poi compiere la decisiva rimonta nel quarto parziale, e nel tiebreak, vinto per 15-10. I sipontini restano al 6° posto a -4 dall’Udas Cerignola, che ha osservato un turno di riposo. In Serie D femminile, netta sconfitta del Realsport Ortanova, che cede a Bisceglie, con un 3-0 senza storia, e crolla a -10 dalla vetta, occupata dalla Mada Amatori Volley Bari, ma resta ancora a -1 dalla terza piazza e a -2 dalla seconda. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorride lo sport di Capitanata: ok la Zammarano, D’Armiento campione

FoggiaToday è in caricamento