Uno-due Sorrento, il Foggia capitola. Rossoneri k.o. allo Zaccheria

Si interrompe dopo nove partite la striscia di risultati utili consecutivi dei satanelli, che perdono in casa contro la formazione campana. La sblocca Herrera al 10' su rigore; tre minuti dopo arriva il bis di Gargiulo. I rossoneri restano anche in dieci per il rosso a Campagna al 24'. A chiudere il pomeriggio nero il rigore sbagliato da Gentile al 41' della ripresa

È bastato poco meno di un quarto d'ora al Sorrento per sbrigare la pratica, e portare a casa tre punti pesanti come un macigno. Lo stesso piombato sul Foggia di Ninni Corda, impossibile anche solo da spostare di qualche centimetro. La sfida dello Zaccheria ha assunto presto i connotati della classica partita da dimenticare, di quelle gare che cominciano male e - tanto per dar ragione ad  Arthur Bloch e alla sua celeberrima 'legge' - peggiorano col passare del tempo. 

Sì, perché a differenza della sfida contro il Gravina, quando il Foggia riuscì ad azzerare un doppio svantaggio chiudendola sul 3-3, stavolta il doppio sigillo sorrentino giunto tra il 10' (con Herrera su rigore procurato da un fallo di Delli Carri) e il 13' (con Gargiulo su assist di un incontenibile Herrera) della prima frazione, non trova una concreta reazione dei padroni di casa. Le velleità di rimonta vengono ulteriormente affossate dal rosso a Campagna giunto al 24' per un fallo di reazione. In dieci per un'ora e con due gol da rimontare, l'impresa del Foggia da difficile è diventata titanica. Fin troppo anche per una squadra di temperamento come quella rossonera. 

Il pur generoso forcing dei satanelli produce poco in termini di occasioni e a confermare l'estrema negatività del pomeriggio, si aggiunge anche l'errore dal dischetto di capitan Gentile al 41' della ripresa. Il destro del capitano si spegne sul fondo insieme alle residue speranze rossonere di completare una incredibile rimonta. 

Si interrompe, dunque, dopo 9 giornate la striscia di risultati utili consecutivi del Foggia, che non perdeva dalla gara d'esordio a Fasano, quando in panchina c'era ancora Amantino Mancini. Il primo k.o. interno stagionale coincide anche con la prima battuta d'arresto sotto la gestione Corda. Una sconfitta da dimenticare presto. Mercoledì si scende di nuovo in campo per gli ottavi di Coppa, quando allo 'Zac' arriverà l'Acireale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

  • Coronavirus, negativi i test su tutti i casi sospetti in Puglia

  • Coronavirus, afflussi limitati a Casa Sollievo della Sofferenza: sospese tutte le visite di pellegrini e parenti dei degenti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento