Stroppa carica il Foggia prima della sosta: “Se siamo uniti, non ce ne sarà per nessuno”

Il tecnico rossonero alla vigilia dell'ultimo match del 2016, in casa con il Siracusa: "Pensiamo a vincere, poi guarderemo la classifica". Out Sicurella, in forse Vacca e Sarno

Obiettivi i soliti, l’umore è buono, la classifica da migliorare. Il Foggia si prepara all’ultimo atto di un 2016 piuttosto intenso con l’obiettivo di accorciare la classifica, se possibile, e soprattutto ripresentarsi poi il prossimo 21 gennaio carichi per le restanti 17 gare di campionato. Vincerlo non sarà facile, ma con il giusto approccio, una dose inferiore di sfortuna (anche domani tanti indisponibili, ndr) e magari qualche regalo dal mercato, l’obiettivo è perseguibile.

Domani allo ‘Zac’ arriverà il Siracusa di Sottil, squadra ostica, che ha fin qui disputato un ottimo campionato, come confermano i 27 punti raccolti e l’ottava posizione in classifica. “Dobbiamo ripartire da Andria, da quanto di buono fatto da punto di vista agonistico – ha dichiarato Stroppa in conferenza stampa che poi traccia un identikit degli avversari: “Hanno acquisito i giusti equilibri con il 4-4-2 che esalta i due esterni e la seconda punta che gioca in appoggio a Scardina. Conosco l’allenatore, sta facendo bene, ma credo che ci aspetterà la classica partita già vista tante volte allo Zaccheria. Ci aspetteranno e proveranno a ripartire se gli concederemo qualcosa”.

Vincere è l’unica cosa che conta, sperando magari in buone notizie da Agrigento, Melfi e Pagani, dove sono impegnatii Lecce, Juve Stabia e Matera: “La classifica è importante, ma noi dobbiamo guardare a noi stessi. Anche giovedì avremmo potuto guadagnare punti, poi abbiamo pareggiato e siamo scivolati a -4 dalla vetta. Pensiamo prima a vincere, poi possiamo guardare gli altri”.

Anche domani la lista degli indisponibili è lunga, con i dubbi Vacca e Sarno che rischiano il forfait: “Abbiamo tutti infortunati di lungo corso, da Angelo che starà fuori almeno tre mesi, a Gerbo che tornerà a gennaio. Sicurella ha avuto un problema al ginocchio e sicuramente non ci sarà, così come Letizia. Vacca ha problemi alla caviglia e decideremo domani, mentre Sarno ha accusato un affaticamento e non so se rischiarlo”. Chance dunque per Agazzi, Padovan e Mazzeo: “Stanno migliorando, possono giocare dall’inizio. Faremo di necessità virtù, ma i giocatori che vengono impiegati non fanno mai pesare le assenze. Certo, avere qualche alternativa in più per gestire i cambi, sarebbe più comodo”.

Non si scompone sul mercato: “Ora non è il caso di parlarne, al limite potrò dire qualcosa domani nel post partita, ma non aspettatevi nessuna dichiarazione notiziabile”, annuncia il tecnico Stroppa, che poi si concede una digressione sul video di Natale girato insieme a tutta la squadra e alla dirigenza: “Il video è bellissimo e trasmette un messaggio importante, se siamo uniti non ce ne sarà per nessuno. Noi rappresentiamo il Foggia in tutto e per tutto, e mi piacerebbe che la gente si immedesimasse in noi quando scendiamo in campo. Ci fa sentire orgogliosi e responsabilizzati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento