Sport

Tris al Siracusa, il Foggia vince e si riavvicina alla vetta

Coletti, Agnelli e il rientrante Mazzeo risolvono il match con gli aretusei, vicini al gol all'11' con la traversa di Valente. Rossoneri a -2 dalla vetta, dopo il pari del Matera a Pagani

Tre gol e tre punti. Il Foggia compie il suo dovere festeggiando allo Zaccheria una vittoria preziosa. L’ha risolta con il bel gioco, a tratti, e con un po’ di fortuna: quella che ha impedito a Valente di sbloccare il match all’11’ (conclusione sulla traversa), e che ha agevolato la rete di Coletti grazie alla topica del portiere Santurro. Vince il Foggia e accorcia le distanze dalla vetta, ora a 2 sole lunghezze, grazie al pari a Pagani del Matera, raggiunto da Juve Stabia e Lecce.

PRIMO TEMPO – Le assenze sono tante, le scelte da fare poche. Stroppa non si concede grandi cambiamenti. Recupera Vacca, lasciando Agazzi in panchina, ma ritrova Mazzeo al centro dell’attacco dopo oltre due mesi. Per la sostituzione di Turati, Sottil sceglie Toscano, piazzato in mediana, con l’arretramento di Giordano nella linea dei difensori.
 

Foggia batte il Siracusa: le foto di Roberto D'Agostino

Le numerose indisponibilità non impediscono alla formazione aretusea di giocarsela a viso aperto. E chissà cosa sarebbe successo se all’11’ la bordata di Valente si fosse insaccata sotto il sette, piuttosto che essere ricacciata indietro dalla traversa. È un Foggia bello a tratti, soprattutto dalla cintola in su, paradossalmente quando viene scavalcata la mediana con le sventagliate di Coletti e Riverola, un po’ meno quando deve far correre il pallone. Vacca perde qualche palla di troppo, pur facendosi apprezzare per un paio di ripiegamenti difensivi da mediano vecchio stampo, mentre in difesa Martinelli è ancora alle prese con i suoi fantasmi.

Alla fine della fiera, per una volta, la beffa la subiscono gli avversari, con Santurro che dimostra riflessi non proprio invidiabili sulla punizione di Coletti, forte sì, tesa anche, ma non imprendibile. Foggia avanti, nel momento forse migliore del Siracusa. Ma è un gol pesante, che tonifica i rossoneri, bravi anche a trovare il raddoppio con Agnelli, al termine di una gran bella azione avviata da un ottimo Chiricò. Il brindisino, insieme a Riverola (strepitosa la palla che offrirà a Maza al 42’, poi spedita alta dal connazionale, ndr) è senza dubbio tra i più vivi e ispirati del Foggia.

Coletti ritrova il gol, bentornato Mazzeo: le pagelle dei rossoneri

SECONDO TEMPO – Gli errori commessi contro il Fondi sono serviti a qualcosa. Il Foggia parte bene, e impiega sei minuti per trovare il tris con il ritrovato Mazzeo, che corona al meglio una grande prestazione. Il tre a zero smorza definitivamente le velleità di rimonta della squadra di Sottil, il quale peraltro non dispone di grandi risorse in panchina per poter cambiare la storia del match. De Respinis, entrato al posto di Scardina, si produce in una bella rovesciata e niente più. Il più pericoloso resta Catania che insieme a Cassini impegna Guarna. Stroppa richiama Vacca dopo un colpo alla caviglia, per inserire Agazzi. C’è tempo anche per Sarno e soprattutto il giovane Dinielli, che fa l’esordio assoluto in Lega Pro e con la maglia del Foggia in campionato. Vince il Foggia, che conclude al meglio il suo 2016, accorciando il distacco dalla testa della classifica, grazie al pari del Matera a Pagani.

FOGGIA (4-3-3) 1 Guarna; 6 Loiacono, 14 Martinelli, 21 Coletti, 23 Rubin (42'st 17 Dinielli); 4 Agnelli, 5 Vacca (17’st 15 Agazzi), 20 Riverola; 7 Chiricò, 19 Mazzeo (28’st 10 Sarno), 11 Sainz Maza. A disposizione: 12 Tucci, 8 Quinto, 18 Padovan, 22 Sanchez, 24 Sansone, 28 Pertosa, 29 Vallario. All. Stroppa

SIRACUSA (4-4-2) 1 Santurro; 20 Brumat (27’st 16 Di Dio), 24 Pirrello, 25 Toscano, 3 Dentice; 26 Cassini, 8 Giordano, 14 Spinelli, 19 Valente (28’st 18 Talamo); 10 Catania, 11 Scardina (8’st 9 De Respinis). A disposizione: 22 Gagliardini, 2 Filosa, 13 Sciannamè. All. Sottil

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina

Marcatori: 29'pt Coletti (F), 34'pt Agnelli (F), 6'st Mazzeo (F) 

Ammoniti: Chiricò (F), Dentice (S), Cassini (S), Valente (S)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tris al Siracusa, il Foggia vince e si riavvicina alla vetta

FoggiaToday è in caricamento