Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport

Il Foggia si riscatta, battuto il Melfi: decide la rete di Iemmello

Un gol di Pietro Iemmello al 37esimo consegna la prima vittoria ai ragazzi di mister De Zerbi. I rossoneri salgono a quota quattro in classifica

Riscatto Foggia allo Zaccheria. I rossoneri conquistano la prima vittoria in campionato grazie a un gol siglato al 37esimo del primo tempo da Pietro Iemmello, che già due minuti prima aveva avuto l’occasione di segnare quando dopo un maldestro rinvio di Di Nunzio, si era ritrovato un pallone d’oro davanti al portiere avversario. Da dimenticare il suo tentativo di concludere a rete di sinistro. Il “re” non ha sbagliato nell’azione successiva, concludendo a rete di testa – su perfetto cross di Angelo - un’azione di gioco che era partita propria dai suoi piedi ed era passata anche da quelli di Sarno e Agnelli. Gol con dedica al regista Marcello Quinto, che resterà ai box per almeno sei mesi.

I ragazzi di mister De Zerbi potrebbero raddoppiare al 42esimo con Sarno. Il fantasista napoletano – servito da capitan Agnelli – salta il portiere in uscita ma si allunga il pallone al di là della linea di campo. Al rientro dagli spogliatoi, è sempre la squadra di casa a fare la partita. Al minuto 52 Agnelli si presenta solo in area davanti al portiere gialloverde ma anziché tirare serve Viola, che calcia a lato di sinistro, esattamente così come aveva fatto in un’occasione nei primi 45 minuti.

Al 67esimo Floriano – subentrato proprio all’ex centravanti della Reggina – ci prova di controbalzo dai venti metri, ma sulla sua strada trova un ottimo Santurro, bravo a volare e a smanacciare in angolo.  A pochi minuti dal termine, in contropiede ci prova anche Coletti, ma la sua conclusione è centrale. Dopo cinque minuti di recupero il direttore di gara sancisce la fine delle ostilità. Foggia batte Melfi di misura e raggiunge la squadra lucana con quattro punti in classifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Foggia si riscatta, battuto il Melfi: decide la rete di Iemmello

FoggiaToday è in caricamento