Foggia-Martina, le pagelle: Agnelli e Iemmello, che esordio. D'Allocco, che assist

Grande prestazione del capitano e dell'attaccante, che bagnano l'esordio stagionale con un gol. Bene anche D'Allocco e Agostinone. Qualche sofferenza in difesa

Il Foggia di Brescia e De Zerbi non fallisce nel primo appuntamento del campionato, e trova la vittoria in casa contro il Martina Franca. Cancellato subito il segno meno, odiosa eredità della scorsa stagione, e buoni propositi per il prosieguo del campionato. Certo, non tutto è stato perfetto, ma il materiale è buono, le idee di gioco anche, e ci sarà tutto il tempo per poter lavorare e correggere gli aspetti da rivedere. Gli ultimi arrivi in sede di mercato, potranno aiutare a migliorare la squadra.

FOGGIA (4-3-3) Narciso 6; Bencivenga 6 Loiacono 5,5 Gigliotti 6,5 Agostinone 6,5; Agnelli 7,5 Quinto 6 Gerbo 5,5 (26’st Sainz Maza 5,5); D’Allocco 7 Iemmello 7,5 (43’st Leonetti s.v.) Cavallaro 7 (38’st Bollino s.v.). A disposizione: Tarolli, Curcio, Grea, Martino. All. Brescia – De Zerbi 6,5

Narciso 6 – Due gol imparabili (sul rigore per poco non ci arrivava), e poco altro

Bencivenga 6 – Meglio quando spinge perché in fase passiva soffre terribilmente le incursioni di Arcidiacono, e un’inferiorità numerica che si fa evidente soprattutto nella prima frazione. Il 2-1 degli ospiti si origina dalla sua corsia, ma partecipa alla costruzione del 3-1

Loiacono 5,5 – Gara normale, con qualche affanno contro Montalto. Pesa sulla valutazione il fallo da rigore che riporta in gara il Martina

Gigliotti 6,5 – Non è ancora al top, ma già è il leader del pacchetto arretrato. E’ un’utile risorsa anche in fase di costruzione, quando a Quinto manca lo spazio per impostare

Agostinone 6,5 – Tra i più propositivi nella prima parte di gara. Gioca con disinvoltura, come se interpretasse questo ruolo da sempre. Resta più basso nella ripresa, ma non sbanda

Agnelli 7,5 – Ha deciso di partire subito in quarta il capitano. Dei tre di centrocampo è quello che appoggia con maggiore costanza l’azione offensiva. Splendido il gol, così come alcune ripartenze a cui dà l’abbrivio, come la doppia triangolazione con Bencivenga, preludio al gol di Cavallaro

Quinto 6 – Quando la gioca di prima, facendo correre a vuoto gli avversari, è un piacere vederlo. Quando cerca di tenerla, c’è da tremare. E’ ancora un po’ lento di pensiero, ma da buon “diesel”, ad inizio stagione non può essere al top

Gerbo 5,5 – Scolastico. Poco propositivo palla al piede, si limita ai tocchetti semplici, e talvolta ci scappa pure l’errore. Da rivedere

D’Allocco 7 – Il gol di Iemmello arricchisce sì il personale bottino dell’attaccante, ma porta la firma di D’Allocco. Un capolavoro di corsa, anticipo nel rubar palla e lanciarsi sulla fascia, e tecnica con quel cross di esterno sinistro sul quale c’è inciso un messaggio chiaro al compagno di squadra “Buttala dentro”. Sulla carta non fa parte dell’undici titolare tipo, ma c’è da scommettere che giocherà anche quest’anno un gran numero di partite

Iemmello 7,5 – Un quarto d’ora per andare sotto la Sud e festeggiare il suo primo gol in maglia rossonera. Gol stupendo, perché riesce ad anticipare l’armadio Samnick, e a girare il pallone all’angolino dove Bleve potrebbe arrivarci solo se avesse le braccia dell’ispettore Gadget. Battaglia su ogni pallone, fa salire la squadra e dialoga bene con i compagni. Se intende diventare l’idolo della Sud, così facendo non impiegherà molto tempo

Cavallaro 7 – Inizio in sordina, con un paio di tentate fughe palle al piede, smorzate sul nascere. Ha il pregio di vedere e premiare l’inserimento di Agnelli, accantonando per una volta l’idea di lanciarsi in un’azione solitaria. Va a segnare il terzo gol rossonero. Un gol all’esordio, come nella scorsa stagione

Sainz Maza 5,5 – Brescia lo piazza prima a destra, poi a sinistra (dopo l’ingresso di Bollino). Lui si impegna, cerca anche di tenere palla facendo respirare la squadra, ma è evidente come non abbia il passo per giocare sulla fascia. E’ un trequartista, e se proprio tra le linee non è possibile impiegarlo, lo si potrebbe provare come mezzala di qualità

Brescia – De Zerbi 6,5 – Buona la prima. La squadra presenta ancora diverse lacune, ma la squadra ha già un’idea di gioco ben precisa. Una volta registrata la fase difensiva, e trovate le giuste misure che consentano al reparto arretrato di non restare spesso scoperto (anche grazie agli ultimi innesti di mercato), questa squadra potrà fare un buon campionato, e raggiungere presto l’obiettivo primario, la permanenza in Lega Pro. Il resto si vedrà

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento