Per Grassadonia il bicchiere è mezzo pieno: "Fino al 2-0 è stata una grande partita"

Il tecnico rossonero soddisfatto per la prestazione dei suoi nel derby col Lecce, malgrado il rammarico per la rimonta subita: "Dobbiamo lavorare bene come abbiamo fatto fino al 2-0"

Gianluca Grassadonia

Due punti in più nel derby col Lecce avrebbero fatto comodo di sicuro, e donato alla classifica un aspetto più gradevole. Eppure Grassadonia è soddisfatto della prova dei suoi: “La squadra ha fatto bene, serve solo maggiore personalità nelle fasi in cui la partita va ammazzata. Ma dobbiamo proseguire a fare quello che siamo stati in grado di fare nel primo tempo.

Non che il rammarico non ci sia, ma per il tecnico rossonero il bicchiere è sicuramente mezzo pieno: “Abbiamo fatto bene contro una squadra forte, c’è il rammarico di non averla vinta, ma dobbiamo guardare avanti e lavorare per giocare bene come abbiamo fatto fino al 2-0. Paura dopo il 2-1? Noi, semmai solo un po’ di tensione. Eppure abbiamo avuto due ottime occasioni con Galano e Mazzeo per chiuderla lì, poi ci sono state sostituzioni forzate che non mi hanno consentito di cambiare”.

La risposta dopo Cosenza è arrivata: “Quella gara è stata spazzata via, i ragazzi hanno risposto bene”. Non può mancare la domanda su Mazzeo, ancora a secco, ma soprattutto a secco di conclusioni: “Siamo maturi e vaccinati, Fabio sta lavorando bene e sta cercando di fare il massimo. Sono convinto che attraverso il lavoro e la serenità tornerà a fare gol”. E sull’abbraccio a Tonucci spiega: “Aveva avuto una palla simile a Cosenza, ma tentò il cross. Gli ho detto che in quella occasioni deve provarci, deve calciare. Il gruppo è sempre stato sano e anche oggi lo ha dimostrato. Tutti stanno crescendo, a cominciare da Ranieri che è un ’99. Ma presto arriveranno le occasioni anche per gli altri, come Gori”.

E sul giovane attaccante toscano precisa ancora: “Dispiace non aver potuto effettuare dei cambi diversi. Stavo facendo scaldare lui e Rizzo perché sapevo che per prendere alto il Lecce e giocare una partita aggressiva, avremmo speso molte energie. Da quel punto di vista la nostra è stata una ottima partita, con una ottima fase difensiva. Il gol su punizione ci ha un po’ tramortito ed è venuto fuori il Lecce che ha giocatori di qualità ed esperienza”.

Chiusura, tanto per cambiare, su Iemmello: “Non si è riscaldato? Iemmello ha fatto fino a oggi 9 allenamenti, non ha giocato per sei mesi, non dobbiamo forzarlo né parlare di qualcosa che non esiste. Ci vuole tempo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento