Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

Il Foggia incanta poi si spegne. Contro L'Ischia, finisce 2-2

I rossoneri ribaltano l'iniziale vantaggio di Nigro con le reti di Venitucci e Cavallaro, poi spariscono nella ripresa subendo l'iniziativa degli ospiti i quali trovano il pareggio di Longo

Come il Dottor Jekyll e Mister Hyde, come il due facce nemico di Batman, come il segno di Gemini, come le trapunte double face. Il Foggia dai due volti così diversi, quasi opposti, pareggia contro l’Ischia in una partita strana, entusiasmante nel primo tempo, ricca di sofferenza nella ripresa. Il Foggia del secondo tempo è apparso da subito l’antitesi della grande squadra che aveva guadagnato gli spogliatoi tra gli applausi convinti del pubblico.

E’ vero, lo stesso si potrebbe dire dell’Ischia, troppo passivo nel primo tempo, in grado di trovare il vantaggio solo grazie ad un calcio piazzato, e totalmente rinvigorito nella ripresa, anche grazie ad alcuni accorgimenti tattici operati da Campilongo.
Risorse della panchina di cui Padalino suo malgrado non può godere, come si è evinto a partita in corso, quando Agnelli, Venitucci e Cavallaro, sono stati sostituiti da due terzini, Grea e Sciannamè, e dalla punta Zizzari, mai realmente pericoloso.

BOTTA E RISPOSTA - Il consolidato 3-4-3 con cui Padalino ha disposto i suoi, con la sola novità di D’Allocco sulla corsia sinistra, e il dirottamento di Agostinone a destra, per tutti i primi 45’, conferma le grandi prestazioni offerte nelle ultime due domeniche. Squadra corta, veloce nei fraseggi, e nel trasformare l’azione da difensiva in offensiva.

Una formazione talmente convinta dei propri mezzi, da non cedere nemmeno di fronte al vantaggio degli ospiti, firmato da Nigro al 6’ sugli sviluppi di un corner. Il gol sembra quasi un piccolo incidente di percorso, archiviato dal pareggio giunto 3’ dopo, grazie a Venitucci, che scrive il proprio nome sul taccuino dei goleador, ma che deve rendere gli onori alla splendida azione di Cavallaro sulla fascia sinistra.

LE PAGELLE DI FOGGIA-ISCHIA

L’esterno del Foggia sarà poi protagonista assoluto, prima con un destro a giro che la traversa respinge, poi con il gol del 2-1 su assist di Giglio, con gentile concessione del portiere Pane, goffamente superato dal pallone che gli passa tra le gambe.
Tanto Foggia e poco Ischia, il cui elevato tasso tecnico offensivo viene sprecato

GOL ANNULLATO – Le immagini nel post partita potranno dire se il gol di Giglio, giunto pochi minuti dopo il raddoppio di Cavallaro, fosse davvero viziato da un offside. Sarebbe potuto essere il gol vittoria, chi lo sa, fatto sta che il Foggia che andrà negli spogliatoi a bere il “caressiano” tè caldo, non tornerà più in campo.

FURIA ISCHIA – Merito dell’Ischia, che si risistema con l’ingresso di Cunzi prima, in luogo dell’insipido Austoni, e con il peperino Longo poi, in un 3-4-3 superoffensivo, con Di Nardo, Schetter e Cunzi in avanti, e Longo esterno destro. Sarà proprio lui con un preciso sinistro, a gelare Narciso e l’intero Zac, a suggellare un predominio territoriale cominciato sin dal fischio d’inizio dell’arbitro. Il Foggia? sparito dal campo, incapace anche di ripartire in contropiede, e depauperato tecnicamente con l’uscita per infortunio del capitano, e di uno stremato Venitucci. Tutt’altra roba se al loro posto si inseriscono i pur generosi D’Allocco e Grea. L’uscita di Cavallaro, spegne completamente la luce nelle file dei rossoneri, che soltanto all’ultimo minuto, con Giglio, sfioreranno il gol che avrebbe consegnato ai rossoneri 3 punti verosimilmente immeritati.
Un pari giusto, che ci può stare contro una squadra come l’Ischia, ma in vista della trasferta di Cosenza, è bene che prestazioni come quella della ripresa, si cancellino subito.

I tabellini

FOGGIA (3-4-3) Narciso; Loiacono, D’Angelo, Pambianchi; Agostinone, Quinto, Agnelli (12’st Grea), D’Allocco; Venitucci (20’st Sciannamè), Giglio, Cavallaro (30’st Zizzari). A disposizione: Monaco, Saverise, Licata, Leonetti. All. Padalino

ISCHIA (3-4-3) Pane; Rainone (12’st Longo), Mattera, Cascone; Finizio, De Francesco (31’st Catinali), Nigro, Tito; Di Nardo, Austoni (1’st Cunzi), Schetter. A disposizione: Mennella, Mora, Armeno, Liccardo. All. Campilongo

ARBITRO: Perotti di Legnano

MARCATORI: 6’pt Nigro (I), 9’pt Venitucci (F), 35’pt Cavallaro (F), 16’st Longo (I)

AMMONITI: Nigro (I), Schetter (I), Pambianchi (F)

ESPULSI: 44’st Schetter per doppia ammonizione

NOTE: Angoli 5-6. Recupero: 2’ pt, 3’ st

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Foggia incanta poi si spegne. Contro L'Ischia, finisce 2-2

FoggiaToday è in caricamento