Sport

Il Foggia Fencing vicecampione italiano di sciabola maschile in B2

Traguardo conquistato dal team composto da Lucio Virgilio, Carlo Nicastro, Ciro Tomaselli e Marco Lombardo

Un secondo gradino che vale il titolo italiano: la squadra di Sciabola maschile del Foggia Fencing-Atheneo di Scherma ha conquistato il titolo di Vice-Campione d’Italia della specialità per la serie B2. A centrare l’importante traguardo, ad Ancona, domenica scorsa, nel corso della competizione tricolore a squadre, il team composto da Lucio Virgilio, Carlo Nicastro, Ciro Tomaselli e Marco Lombardo.

Gli agguerriti atleti foggiani, seguiti a fondo pedana dal maestro Vincenzo Acquaviva, dopo la fase a gironi, hanno dovuto superare prima nei quarti di finale, per 45-42, l’A.S.D. Campobello (TP) Scherma; poi, nella combattuta semifinale, per 45-44, l’A.S.D. Giulio Gaudini Roma, per arrendersi in finale, per 45-40, contro il forte A.S.D. Club Scherma Varese. Anche l’assalto decisivo è stato molto concitato, con le due squadre finaliste che sono praticamente equivalse, grazie all’esperienza dei due “Master” Virgilio e Nicastro e alla forza e rapidità del più giovane Tomaselli.

La vittoria degli sciabolatori ha solo mitigato la delusione di sostenitori e dirigenti del Foggia Fencing per il forzoso abbandono della gara da parte della squadra di Fioretto femminile. Il giorno prima, infatti, le tre fiorettiste, Francesca Zurlo, Maria Grazia Lattanzio e Donatella Curtotti, si sono dovute ritirare dalla gara che le avrebbe portate in B1.

Al primo assalto della fase a gironi, dopo un secco 5 a 0 rifilato da Francesca Zurlo all’avversaria, è salita in pedana la compagna di squadra, Donatella Curtotti, che, però, dopo aver infilato due stoccate, si è procurata una lesione al ginocchio. I medici hanno sancito l’impossibilità per la Curtotti di continuare a gareggiare, privando la squadra foggiana del numero legale, per cui il terzetto del Fencing è stato costretto a dare forfait.

Rinviata all’anno prossimo, invece, la conquista della serie C per il team di Fioretto maschile. Fabio Savino, Francesco Sgarro, Giacomo Bambacigno ed Aristide Ferrante, pur sostenuti dalla maestra Francesca Zurlo e dall’entusiasmo per la loro prima gara a squadre, hanno dovuto cedere - ma solo “di misura”- il passo agli avversari, un po’ per inesperienza e un po’ per la mancanza dello spirito di squadra che i quattro stanno man mano acquisendo. La stagione agonistica, tuttavia, non è ancora finita e i giovanissimi atleti del Fencing, così come i Master, possono ancora dare belle sorprese alla scherma foggiana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Foggia Fencing vicecampione italiano di sciabola maschile in B2

FoggiaToday è in caricamento