Allo 'Zac' arriva il Cittadella: Stroppa con gli uomini contati, ma i tre punti sono vitali

Rossoneri ancora in emergenza. Camporese recupera in extremis, ma è in dubbio. Ballottaggio in avanti tra Calderini e Chiricò. Ospiti in grande forma dopo le due vittorie in campionato e il successo in Tim Cup con la Spal

Sembra passato chissà quanto tempo da quel Foggia-Cittadella di un anno e mezzo fa. Vinsero i rossoneri 4-2 (con un Vacca sugli scudi, improvvisatosi portiere nel finale dopo l'espulsione di Narciso, a cambi già esauriti), prima che lo scoppiettante 4-4 in terra veneta consegnasse ai satanelli la seconda Coppa Italia di Lega Pro della propria storia. Era il 14 aprile 2016, il Foggia, era ormai certo di doversi giocare la promozione ai playoff, poi risultati fatali, mentre il Cittadella potè smaltire la delusione di coppa con la ben più prestigiosa vittoria del proprio girone, che la proiettò nella serie cadetta. I satanelli ci sarebbero arrivati con una stagione di ritardo, e ora eccole qua, di nuovo allo Zaccheria. 

Ampliamento Zaccheria: terminati i lavori in Curva Nord

A distanza di un anno e mezzo la situazione è un po' cambiata: il Foggia è ancora alle prese con il passaggio di categoria che ancora non è stato del tutto smaltito, tra saliscendi vertiginosi e una lista di infortunati che tarda ad accorciarsi. Il Cittadella, invece, senza cambiare molto rispetto a due stagioni fa, è una delle piacevoli realtà della serie cadetta, col il sesto posto ottenuto la scorsa stagione (eliminato poi dal Carpi nel primo turno dei playoff promozione, ndr), che fa il paio con l'attuale settima posizione, frutto di 7 successi, 3 pareggi e 6 sconfitte. Sono 24 i punti fin qui raccolti dai veneti, sei in più del Foggia. Dieci di questi la formazione di Venturato li ha conquistati lontano dal 'Tombolato' (ottavo miglior rendimento). E sempre in trasferta, al 'Mazza' di Ferrara, è arrivata la vittoria nel quarto turno di Coppa Italia, contro la Spal. Il Foggia, solo 7 punti tra le mura amiche, è avvisato. 

Foggia-Cittadella: i precedenti

Detto già della finale di Coppa Italia di due stagioni or sono, sono soltanto due i precedenti tra Foggia e Cittadella. Entrambi risalgono al campionato di Serie C: il primo confronto tra le due formazioni è datato 17 aprile 2005, e vide i rossoneri prevalere per 1-0 grazie al gol di Catalano. Tre stagioni dopo il secondo e ultimo confronto in campionato allo Zaccheria: vinsero gli ospiti con una tripletta dell'attuale attaccante del Chievo Meggiorini. Per i satanelli, l'inutile doppietta di Plasmati. 

Foggia-Cittadella: le probabili formazioni

QUI FOGGIA - Non c'è pace per mister Stroppa che vede di nuovo riempirsi l'infermeria. In settimana, infatti, si sono registrati gli infortuni di Empereur e Camporese. Il brasiliano non è stato neppure convocato, mentre l'ex Benevento è riuscito a recuperare in extremis, ma il suo impiego dal 1' resta in dubbio. In caso di forfait, sarà Loiacono a scalare al centro accanto al rientrante Martinelli (al posto dello squalificato Coletti), con Gerbo riproposto nel ruolo di terzino. A centrocampo rientra Agazzi, che completerà il terzetto in mediana con Vacca e capitan Agnelli. In avanti ballottaggio tra Calderini e Chiricò, con Fedato e Beretta confermati. Chance, a gara in corso, per Floriano. In porta confermato Tarolli. 

QUI CITTADELLA - Venturato deve rinunciare a Strizzolo, ma non ha di certo i problemi del suo collega rossonero. Confermato il 4-3-1-2 con Salvi, Scaglia, Varnier e Benedetti in difesa. A centrocampo Schenetti e Pasa fiancheggeranno Iori, mentre Litteri e Kouamè sono confermati in attacco. Alle loro spalle ballottaggio tra Chiaretti e Arrighini. 

Foggia-Cittadella-3

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento