Foggia-Catanzaro, le pagelle: Iemmello sempre decisivo. Male Bencivenga

L'attaccante realizza il suo quinto gol in campionato, e ne sfiora un altro in chiusura di match. Male i due terzini e Cavallaro

Pietro Iemmello

Alla fine dei conti è un buon pari, che forse poteva diventare vittoria. Con un po’ più di convinzione, e senza regalare un tempo agli avversari, i rossoneri avrebbero potuto portare a casa un’importante e prestigiosa vittoria, contro una squadra costruita per stazionare nelle zone alte della classifica. Un Foggia bruttino nella prima parte, di tutt’altra pasta nella ripresa, che dopo aver trovato il pareggio con Iemmello, avrebbe anche potuto portare a casa i tre punti con Loiacono e ancora Iemmello. La sorte ha invece deciso che le due squadre si dividessero salomonicamente la posta in palio, ma la sensazione è che questo Foggia, migliorando alcune situazioni di gioco, e contando sui progressi di Sarno, possa giocarsela con tutti.

FOGGIA (4-3-3) Narciso 6,5 Bencivenga 5 (31’st Loiacono 6) Potenza 6 Gigliotti 6 Agostinone 5,5; Agnelli 6,5 Quinto 6 Gerbo 5,5 (15’st D’Allocco 6); Sarno 6,5 Iemmello 7 Cavallaro 5 (45’st Leonetti s.v.). A disposizione: Micale, Grea, Sicurella, Bollino. All. Roberto De Zerbi 6

Narciso 6,5 – Puntuale nelle uscite, un paio delle quali determinanti per scongiurare il gol

Bencivenga 5 – Nel primo tempo Moriero vince la partita sugli esterni. Dalla sua parte agisce Russotto, che quando parte diventa imprendibile, a meno che non si ricorra ai mezzi illeciti. In avanti fa tanta confusione. Pomeriggio da dimenticare (31’st Loiacono 6 – Un quarto d’ora e poco più, per riuscire a fare quel che a Bencivenga non è riuscito in oltre un’ora di gioco. Un diagonale bellissimo su cui Scuffia può solo pregare i santi, e poi ringraziarli per l’esito a lui favorevole. In più, un paio di cross niente male. E meno male che era entrato principalmente per difendere)

Potenza 6 – Russotto vola tipo Baumgartner quando si lanciò dalla stratosfera, però il tocco probabilmente c’è. Qualche altra piccola sbavatura (che non incidono sul match), ma tutto sommato tiene

Gigliotti 6 – Come il suo compagno di reparto, sbanda sulle ripartenze fulminee degli avversari. Certo, senza filtro centrale, non è facile per nessuno

Agostinone 5,5 – La crescita evidenziata nella ripresa, è ciò che differenzia la sua partita da quella di Bencivenga. Primo tempo da incubo, con Pagano che sistematicamente lo salta

Agnelli 6,5 – Anche per lui gara dai due volti. Primo tempo giocato sotto ritmo, sempre con un tocco di troppo. Cresce nel secondo tempo, spendendo tutto quello che ha in corpo, e nei muscoli soprattutto. Più forte anche dei crampi che lo attanagliano nel finale

Quinto 6 – Quando i ritmi si alzano va in sofferenza; ci mette del suo, portando palla eccessivamente. Si fa preferire nella seconda parte di gara, producendosi anche in un paio di cambi di gioco niente male

Gerbo 5,5 – Il centrocampo del Foggia per 45 minuti non c’è. Manca in fase di filtro – per l’infelicità del pacchetto arretrato – e in fase di costruzione. Corre tanto e a vuoto, e alla fine si fa anche male (15’st D’Allocco 6 – Entra lui e il Foggia si sistema meglio in campo. La corsia mancina, si irrobustisce e diventa una delle fonti di gioco principali per i rossoneri. Suo il cross che origina il gol di Iemmello)

Sarno 6,5 – Tralasciando la condizione atletica, palla al piede è uno spettacolo. Sprazzi di intesa con Iemmello – si veda lo scambio di prima in chiusura di primo tempo – e una serie di giocate illuminanti che tengono in piedi il Foggia nella ripresa. Gli manca il gol

Iemmello 7 – Per larghi tratti di match sembra più un difensore del Catanzaro. Sbaglia tanto, e si arrabbia per un rigore negatogli. Poi trova un gol facile, gentile omaggio della retroguardia avversaria, e si inventa il quasi gol che avrebbe regalato i tre punti, oltre ad infiammare lo Zac

Cavallaro 5 – Estraneo al gioco e poco partecipe in fase difensiva. Cerca continuamente la giocata, ma spesso si tratta di roba scontata, che il difensore capisce con largo anticipo (45’st Leonetti s.v.)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Zerbi 6 – Paleserà rammarico in sala stampa. Effettivamente la partita si poteva anche vincere. Resta da capire perché la squadra regali sempre un tempo all’avversario 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento