rotate-mobile
Sport

A Foggia arriva il Carpi di Calabro: lo Zaccheria (di nuovo pieno) ha voglia di tornare a gioire

Rossoneri impegnati nel primo dei due impegni interni consecutivi, per dare continuità al buon momento. Allo ‘Zac’ il Carpi di Calabro, senza Mbakogu ma con la voglia di fare punti per entrare in zona playoff

“E’ il momento chiave per far qualcosa di importante”. Vincere, innanzitutto, per dare continuità al momento più positivo della stagione, e restituire allo Zaccheria la sua antica inviolabilità. Il Foggia riparte da Foggia, dallo Zaccheria che contro l’Avellino è tornato ad assistere a una vittoria, seppur resa ‘monca’ dall’obbligo delle porte chiuse. Domani si torna all’antico, ai 14mila circa, pronti a spingere la squadra verso il percorso di rinascita che sembra sia stato intrapreso. E che non può né deve essere bloccato ora. A Foggia arriva il Carpi, squadra contro la quale, all’andata ottenne la sua prima stagionale. La formazione di Calabro è in buona condizione, in striscia positiva da tre partite (2 vittorie e un pareggio), e incollata al treno playoff (a pari punti con il Venezia ottavo). Insomma, allo Zaccheria arriverà una squadra vogliosa e consapevole di scippare punti ai rossoneri. I tifosi rossoneri auspicano altro, naturalmente.

Foggia-Carpi: le probabili formazioni

QUI FOGGIA – Quattro giocatori non saranno a disposizione di mister Stroppa: ad Agazzi e Figliomeni, già fuori uso a Palermo, si è aggiunto Tarolli. C’è poi la squalifica di Loiacono che genera il più grande ballottaggio in formazione: chi lo sostituirà, Martinelli o Calabresi? Il giovane scuola Roma sembra in vantaggio. Confermato in blocco il quintetto di centrocampo, con Greco a cucire, Agnelli e Deli ai suoi fianchi, Gerbo e Kragl sulle corsie. L’altro dubbio potrebbe profilarsi in attacco, dove Duhamel si candida a una maglia da titolare dopo il gol di Palermo. Ma Nicastro resta in vantaggio.

QUI CARPI – La più grande assenza tra gli emiliani è senz’ombra di dubbio quella di Jerry Mbakogu, che sbloccò il risultato nella gara di andata. Tuttavia Calabro può contare su Melchiorri, Malcore e Nzola. Il primo è il favorito a vestire la maglia da titolare in avanti, con Concas ad agire alle sue spalle. In difesa ecco l’ex Di Chiara, reduce dai primi sei mesi a Benevento. A centrocampo spazio per Pasciuti e Garritano – oggetto del desiderio rossonero nell’ultima sessione di mercato – sulle corsie, con Mbaye che dovrebbe affiancare Verna in mezzo.

FOGGIA (3-5-2) Guarna; Tonucci, Camporese, Calabresi; Gerbo, Agnelli, Greco, Deli, Kragl; Nicastro, Mazzeo. All. Stroppa

CARPI (4-4-1-1) Colombi; Pachonik, Poli, Ligi, Di Chiara; Pasciuti, Verba, Mbaye, Garritano; Concas; Melchiorri. All. Calabro

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Foggia arriva il Carpi di Calabro: lo Zaccheria (di nuovo pieno) ha voglia di tornare a gioire

FoggiaToday è in caricamento