Sport

Frasi forti contro la Procura Federale, altra squalifica per Ninni Corda: tornerà in panchina a marzo

Il tecnico rossonero punito per le "dichiarazioni contrarie ai principi di lealtà, correttezza e probità, con riferimento alla Procura Federale della Figc e in particolare al collaboratore della Procura Federale designato per il controllo della gara Foggia-Taranto"

Piove sul bagnato in casa Foggia. Protagonista dell'ennesima 'sventura' è ancora il tecnico rossonero Ninni Corda. Le sue dichiarazioni in conferenza stampa del 12 ottobre scorso, giunte alcuni giorni dopo l'infuocato derby con il Taranto, sono state oggetto di valutazione da parte della Federazione e considerate "contrarie ai principi di lealtà, correttezza e probità con riferimento alla Procura Federale della Figc e in particolare al collaboratore della Procura Federale degnato per il controllo della gara Foggia-Taranto, disputata il 6 ottobre", e meritevoli di una squalifica di 15 giorni. 

Nell'occasione il tecnico commentò con parole forti le squalifiche comminate a lui e in particolare al difensore Anelli (che rimediò 5 gionate) per la rissa avvenuta nell'intervallo del derby: "Una delle decisioni più scandalose che abbia mai visto. Sono state scritte tante falsità del referto arbitrale", dichiarò, definendo "vergognoso" l'atteggiamento assunto dal direttore di gara e dal collaboratore della Procura Federale. 

A Corda è stata anche comminata una ammenda di 750 euro. Stesso provvedimento ricevuto dalla società rossonera per responsabilità oggettiva. 

L'allenatore dei satanelli dovrà scontare i 15 giorni di squalifica al termine delle 4 giornate ricevute per l'espulsione nell'intervallo della gara con il Gravina. Pertanto, il suo ritorno in panchina è previsto per domenica 22 marzo, quando i rossoneri faranno visita al Sorrento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frasi forti contro la Procura Federale, altra squalifica per Ninni Corda: tornerà in panchina a marzo

FoggiaToday è in caricamento