rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Questo non è calcio, "gesti criminali" preoccupano Figc e Serie B: "Non è ammissibile, assicurare autori alla giustizia"

Gabriele Gravina e Mauro Balata condannano i gravi episodi di Foggia: dall'auto incendiata a Iemmello alla bomba carta nello stabilimento della Tamma fino all'atto intimidatorio a Busellato

Anche i presidenti della Figc e della Lega di Serie B, rispettivamente Gabriele Gravina e Mauro Balata, si sono espressi in merito ai gravi episodi di Foggia, dalla bomba carta lanciata nella sede dello stabilimento Tamma dei fratelli Sannella all'auto incendiata del centravanti Pietro Iemmello, passando per l'atto intimidatorio al centrocampista Busellato. 

All'Ansa Gravina ha manifestato la sua vicinanza alla società rossonera: "Desidero esprimere massima solidarietà al Foggia Calcio per quanto accaduto la scorsa notte. Dirigenti e calciatori sono stati vittime di vili intimidazioni e atti di violenza che nulla hanno a che vedere col calcio, non è ammissibile giustificare tali comportamenti e soprattutto non si possono accostare in nessun modo alla delusione per un risultato negativo".

Sempre all'Ansa si è espresso così Balata: "E' totale la censura di tutta la Serie B per quanto accaduto al Foggia e ai calciatori Busellato e Iemmello, oggetto di attentati criminali compiuti da individui che nulla hanno a che fare con i tifosi, con il calcio e con lo sport. La nostra è una condanna senza se e senza ma con l'auspicio e la fiducia che le indagini in corso possano consentire di assicurare alla giustizia gli autori di questi gesti criminali al più presto. Al contempo siamo vicini ed esprimiamo solidarietà alle vittime di queste azioni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questo non è calcio, "gesti criminali" preoccupano Figc e Serie B: "Non è ammissibile, assicurare autori alla giustizia"

FoggiaToday è in caricamento