rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Galano accantona Cosenza e punta al Lecce: “Dobbiamo riscattarci. Spero di segnare nel derby”

Il fantasista foggiano intervenuto in sala stampa analizza la sconfitta di Cosenza (“Abbiamo preparato bene la gara, ma non siamo mai entrati in partita”) e si prepara per la sfida di sabato: “Ho già segnato in due derby”

La settimana che porta al derby con il Lecce non è iniziata come i calciatori del Foggia avrebbero voluto. La sconfitta di Cosenza brucia ancora, più per le modalità con le quali si è consumata, che per il risultato in sé. Perché una squadra così dimessa, così rinunciataria, così fuori dal match non se l’aspettava nessuno. Neppure i calciatori stessi, neppure Cristian Galano, a suo modo protagonista. Perché il palo colpito qualche minuto prima che Giua accordasse il rigore della svolta al Cosenza, ha avuto il sapore del classico ‘sliding door’. Ma non basta a giustificare una sconfitta senza appello e una prestazione così brutta. Cosa l’abbia provocata è difficile capirlo, ma Galano non crede che la sosta abbia inciso: “Anzi, ci ha fatto bene perché abbiamo potuto ricaricare le pile. La partita è stata preparata bene, non ci aspettavamo di giocare così, non era la partita che avremmo voluto fare”.

Un Foggia mai entrato in partita, pur immaginandone la sceneggiatura sin dapprincipio: “Sapevamo bene che avremmo affrontato una squadra determinata e aggressiva sin da subito. Non siamo mai riusciti a entrare in partita. Insieme al mister l’abbiamo analizzata, capito gli errori. Sicuramente gare come quella di Cosenza non devono capitare a una squadra come la nostra che vuole ambire a qualcosa di importante. Ci dispiace perché la partita era alla nostra portata. Ma ora è il momento di andare avanti lavorando a testa bassa e con umiltà come abbiamo sempre fatto. Sabato c’è già un’altra partita”.

Già, un’altra partita. Ma non una gara come tutte le altre. Perché dopo oltre vent’anni Foggia e Lecce si riaffrontano in serie B, e la sfida di sabato, dopo la dipartita del Bari, è quanto di meglio il calcio pugliese possa proporre attualmente: “E’ un derby e quindi sarà una gara diversa, ma sarà difficile come tutte le partite. Il Lecce sta facendo bene però noi dopo Cosenza vogliamo riscattarci, e lo vogliamo fare per noi e per i tifosi”.

Un derby doppio, si potrebbe dire, per Galano, foggiano e con una lunghissima esperienza a Bari: “Sento questa partita, ci tengo a fare bene”. E la speranza è quella di bissare quanto accadutogli in altri derby: “Non ho mai giocato contro il Lecce, ma in passato ho segnato in altri derby, contro il Foggia (la scorsa stagione a Bari, ndr) e al Verona quando giocavo con il Vicenza. Spero di ripetermi”.

Non sarà semplice, perché il Lecce è una squadra che gioca al calcio: “Dovremo stare attenti, pensare a fare la nostra partita, con l’atteggiamento offensivo dal 1’ al 90’, così come abbiamo sempre fatto, a parte Cosenza”. Lecce, primo di tre appuntamenti per dimenticare l’infausta trasferta calabrese: “Non dobbiamo farne un dramma, ogni gara si può perdere, ne ho vissute tante di situazioni simili. Se avessimo vinto, ora starebbero parlando tutti di serie A. Ma adesso abbiamo tre gare in una settimana per riscattarci”.

Si sente bene Galano, e le ottime prestazioni, condite da due gol (e il rigore procurato a Pescara), lo confermano: “Mi alleno al massimo, sto bene. Ci sta che il mister qualche volta mi tolga per far giocare chi è più fresco, ma sto bene”. Sulla sua posizione chiarisce: “Mi abbasso a volte perché mi piace andare a prendere la palla, ma il mister mi chiede spesso di non tornare troppo indietro”.

Non manca l’analisi sul più grande difetto evidenziato fin qui dalla squadra, i gol subiti: “Quasi tutti li abbiamo presi su calcio piazzato o su cross, è difficile da spiegare perché lavoriamo di reparto. A Cosenza, però, eravamo completamente scollati. Ma i gol presi non sono solo da attribuire alla difesa, le colpe le abbiamo tutti, anche gli attaccanti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galano accantona Cosenza e punta al Lecce: “Dobbiamo riscattarci. Spero di segnare nel derby”

FoggiaToday è in caricamento