Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Foggia calcio, per il passaggio di quote manca l’ufficialità

Questa sera potrebbe definirsi la cessione a titolo gratuito delle quote da parte di Fabio Verile ai soci Leccese, di Corcia e Curci. Altri imprenditori garantiranno robuste sponsorizzazioni. Poi, spazio al mercato. De Zerbi vuole 4-5 acquisti di spessore

Il nuovo Foggia calcio è pronto alla sua realizzazione. E’ in via di definizione il passaggio a titolo gratuito delle quote detenute da Fabio Verile, a coloro i quali si divideranno le quote della società: Luca Leccese, Carla di Corcia (moglie di Giuseppe Tiso, attuale direttore generale della società, ndr) e Massimo Curci che hanno costituito la nuova S.r.l. denominata CLM.
Accanto a loro, diversi rappresentanti del tessuto imprenditoriale foggiano, che non entreranno concretamente in società, ma garantiranno un robusto supporto attraverso le sponsorizzazioni. Nella giornata di domani, alle ore 18, ci sarà la conferenza stampa nella quale la nuova società si presenterà.

Da lì in poi si potrà tornare a parlare solo di calcio. Dato ormai per scontata la permanenza di Roberto De Zerbi sulla panchina rossonera, Di Bari tornerà al lavoro (in realtà sta già lavorando per portare a termine alcune trattative) per recapitare quei 4-5 elementi in grado di garantire l’ulteriore salto di qualità a una squadra che è stata tra le sorprese del campionato, sfiorando i playoff.
Primo step, sarà il rinnovo del contratto di alcuni elementi fondamentali, a cominciare dal capitano Christian Agnelli, passando per Quinto e D’Allocco.

MERCATO – I nomi che da giorni circolano sono quelli di Tommaso Coletti del Matera (per lui sarebbe un ritorno) e di Roberto Floriano del Pisa, castigatore del Foggia nel dicembre scorso quando vestiva ancora la maglia del Barletta. L’arrivo di quest’ultimo, e l’esplosione di Sainz Maza, potrebbero far vacillare la posizione di Cavallaro, che già nella sessione di gennaio era stato vicino all’addio. Il ritorno di Coletti, invece, offrirebbe a De Zerbi una valida alternativa sia a centrocampo dove manca un vice Quinto, sia in difesa dove non ci sono altri centrali dello spessore di Potenza e Gigliotti. Nella rosa che vuole De Zerbi, ci sarà bisogno anche di un terzino destro, sempre che non si rinnovi il prestito di Bencivenga, e di un centravanti. L’idea Angelo è percorribile, ma per un giocatore di 34 anni e per di più sotto contratto con il Latina fino al 2016, la discesa in Lega Pro potrebbe comportare una spesa non indifferente. Per l’attaccante il sogno resta la conferma di Iemmello, a oggi piuttosto remota, visto l’interesse crescente palesato da diverse società di b nei confronti del centravanti di proprietà dello Spezia. Da definire le posizioni di D’Angelo e Barraco, mentre Grea, il cui contratto scade a fine mese, non dovrebbe essere confermato. Dovrebbe restare Gerbo, di fatto un nuovo acquisto, considerando il lungo infortunio che lo ha tagliato fuori per diversi mesi. Bollino e Leonetti potrebbero invece essere girati in prestito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia calcio, per il passaggio di quote manca l’ufficialità

FoggiaToday è in caricamento