Martedì, 16 Luglio 2024
Sport

Foggia calcio: Viola deve operarsi, ma l'attaccante blocca l'operazione

La visita medica effettuata a Bologna dal professor Marcacci non ha dato esiti positivi: menisco da operare. L'intervento in programma domani è stato bloccato dal giocatore. Decisione concertata con la famiglia

Che non fosse una stagione fortunata per le ginocchia dei giocatori del Foggia, lo si intuì già lo scorso agosto, quando Viola prima, Floriano poi, furono costretti ai box per problemi al menisco. A settembre fu poi la volta di Marcello Quinto, che nell'esordio allo Zaccheria in campionato, ci rimise il crociato. 

A quel punto sembrava che De Zerbi e i suoi avessero saldato il conto con la malasorte, e invece un'altra brutta notizia giunge in casa rossonera: Alessio Viola deve operarsi. Non è stata positiva la visita sostenuta dall'attaccante calabrese a Bologna dal dottor Maurilio Marcacci. Nessuno scampo: il menisco deve essere operato. Ma il giocatore ha deciso temporaneamente di bloccare l'intervento. "Alla luce della complessità del quadro clinico-diagnostico - si legge nel comunicato della società - il calciatore Alessio Viola, dopo un consulto con i propri familiari ha deciso per il momento, di soprassedere al trattamento chirurgico programmato per la giornata di domani". Insomma, tutto fermo per ora. Una decisione che potrebbe anche determinare il blocco delle trattative che avrebbero dovuto portare un attaccante a Foggia, proprio per ovviare all'assenza della punta calabrese. Restano in stanby le piste Sansovini (corteggiato anche dal Trapani), Sforzini e Ferrari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia calcio: Viola deve operarsi, ma l'attaccante blocca l'operazione
FoggiaToday è in caricamento