menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stroppa e Grosso

Stroppa e Grosso

E' tutto pronto per il derby: le probabili formazioni di Foggia-Bari

Stroppa con dubbi in difesa e a centrocampo. Rischiano Tonucci e Agnelli, mentre in avanti Beretta spera in una riconferma. Grosso punta su Galano: in avanti Floro Flores scalpita. Dubbio Marrone in difesa

Mancano circa sei ore a uno degli eventi più attesi dell'anno. Il ritorno del Bari allo Zaccheria, il ritorno di un derby che manca da oltre vent'anni. Un derby che si preannuncia bellissimo (soldout registrato da giorni, e anche gli ulteriori 1778 biglietti messi a disposizione per la Sud andranno a ruba), anche se lo spicchio riservato ai tifosi ospiti presenterà un buco che si poteva evitare. Non ci saranno i tifosi del Bari, ma ci sarà il Bari. Una squadra dall'andamento ondivago che gli ha impedito di viaggiare insieme alle grandi. E allora c'è da difendere un posto nella zona playoff, meta impossibile da immaginare per il Foggia fino a qualche mese fa, e che invece ora dista soltanto 2 lunghezze. Ci sono, dunque, tutti i presupposti per assistere a una partita avvincente, emozionante e, si spera, favorevole alla formazione di Stroppa. All'andata vinsero i galletti all'ultimo respiro, con la zampata del foggiano Galano. Era un altro Foggia, rabberciato e in affanno, che comunque se la giocò capitolando allo scadere e in dieci. Fu la 'prima' di Nember, che in quella partita cominciò a studiare la squadra e le correzioni di cui necessitava. La squadra che ne è venuta fuori ha senz'altro rispettato le attese del nuovo diesse rossonero. Il Foggia si è ripreso, scalando la classifica, mettendosi dietro un numero sempre maggiore di squadre. E ora può sognare. Ma tutto, o quasi, passa dal derby.

QUI FOGGIA - Stroppa ha preannunciato che giocherà solo chi starà meglio degli altri. Alcune prestazioni di Terni potrebbero spingerlo a fare dei cambi, soprattutto a centrocampo, dove Deli dovrebbe ripartire dall'inizio con Greco e Agazzi. Anche se è dura rinunciare al capitano. In difesa tre uomini per due posti. E, dopo le ultime uscite poco esaltanti, proprio Tonucci rischia di guardare la partita con la sua ex squadra dalla panchina. Calabresi e Loiacono partono in vantaggio. In avanti spera anche Beretta, dopo il gol e la buona prestazione di martedì. Nicastro, tuttavia, parte in vantaggio.

QUI BARI - Nelle file dei galletti Grosso non ha dato indicazioni, ma qualche previsione è possibile farla. Intanto il modulo: confermato il 4-3-3. In difesa sulle fasce agiranno Sabelli e Balcovec, mentre al centro l'unico ad avere il posto fisso è Gyomber. Al suo fianco il tecnico biancorosso deve sciogliere i dubbi sulla presenza di Marrone, non al meglio. Se non dovesse farcela, spazio a Diakite. A centrocampo Anderson e Iocolano dovrebbero agire ai fianchi di Basha, anche lui leggermente acciaccato. In caso di forfait scalpita Petriccione. Dubbi anche nel reparto avanzato, dove il solo Galano è certo di una maglia da titolare. Al centro Nenè è fortemente insidiato da Floro Flores (ex oggetto del desiderio rossonero), a sinistra ballottaggio Cissè-Improta.

Le probabili formazioni

FOGGIA (3-5-2) Guarna; Calabresi, Camporese, Loiacono; Zambelli, Agazzi; Greco, Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro. All. Stroppa

BARI (4-3-3) Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, Balcovec; Anderson, Basha, Iocolano; Galano, Floro Flores, Cissè. All. Grosso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento