Dopo gli scontri il Foggia paga dazio: porte chiuse con l'Avellino e trasferta vietata a Chiavari

Il Casms ha dato parere avverso dopo gli episodi accaduti nelle gare contro Frosinone e Pescara. Si attende l'ufficialità del Prefetto, ma è quasi certo che la gara interna di sabato 3 febbraio si giochi senza pubblico

Lo stadio Pino Zaccheria

Come se non bastassero i tanti problemi che attanagliano squadra e società (dalla classifica al recente arresto di Fedele Sannella) un'altra tegola si abbatte sul Foggia

Il Casms (Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive), riunitosi stamani su segnalazione dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, avrebbe infatti espresso parere negativo per quel che concerne la sfida interna del prossimo 3 febbraio quando allo Zaccheria i rossoneri affronteranno l'Avellino. Si va, dunque, verso la partita a porte chiuse, con accesso vietato sia ai tifosi ospiti che a quelli di casa. 

E non finisce qui, perché ai tifosi rossoneri sarà vietata quasi certamente anche la trasferta in programma sabato 27 gennaio contro la Virtus Entella, decisione che sorprende visto che sono già tanti i tifosi, muniti di supporter card, ad aver già acquistato il tagliando. La palla ora passa al Prefetto che quasi certamente confermerà il parere del Comitato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento