La Fuente festeggia ma guarda al futuro. Tiso: "Il sogno è la massima serie"

Il presidente Tiso: "Il sogno è di raggiungere la massima serie". Mister Grassi: "Giusto festeggiare, ma dobbiamo concentrarci sull'Augusta"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Una serata goliardica, all’insegna dell’allegria e del divertimento. E non poteva che essere così per una Fuente che ha chiuso il 2013 col classico “botto” di fine anno. La qualificazioni alle Final Eight di Coppa Italia ha messo su di giri l’intero ambiente blancos, tuttavia per nulla intenzionato a mollare la presa e già con la mente rivolta all’impegno di sabato ad Augusta. In un noto locale della periferia di Foggia, si è riunito l’intero staff della Fuente: dai dirigenti ai tecnici, passando ovviamente per la squadra.

“Una bellissima serata in cui oltre a festeggiare lo storico traguardo raggiunto serve a fare gruppo e a farci gli auguri per un 2014 che continui ad essere generoso con noi”, sottolinea il presidente Giuseppe Tiso. “Abbiamo centrato le Final Eight e siamo in piena corsa per un posto nei play off. Non potevamo chiedere di meglio all’anno che sta per andare in archivio. Cosa mi aspetto per il 2014? Non faccio misteri: il sogno è quello di raggiungere la massima serie e la ciliegina sarebbe quella della prima pietra del nuovo impianto sportivo polivalente che il sindaco di Foggia, Mongelli, ha ufficialmente dichiarato essere in arrivo dopo anni di tribolazioni”.

GRASSI – Clima sereno e felicità che sprizza da tutti i pori. L’intero ambiente della Fuente non sta nella pelle ma allo stesso tempo non perde di vista quelli che sono i prossimi obiettivi. “Giusto festeggiare ma dopo questa bellissima serata in allegria è altrettanto doveroso concentrarci sulla difficile trasferta di Augusta. Vogliamo continuare a fare punti e a blindare la qualificazione agli spareggi promozione. Non sarà facile vedendo anche come le altre squadre si sono rinforzate ma abbiamo tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo”, è invece il commento del tecnico Miki Grassi.

IL CAPITANO – Dulcis in fundo capitan Alberto Laccetti. “Questa maglia per me è una seconda pelle e sinceramente non mi aspettavo di arrivare così in alto. L’appetito, tuttavia, vien mangiando e al di là di questa cena noi di fame ne abbiamo ancora tanta…”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento