Sport

La Fenice perde ma sfiora il colpaccio in casa della Marigliano

Scatta, ora, la seconda fase del campionato di serie B per il girone I: quella detta “a orologio”

Sconfitta onorevole e con molti rimpianti quella subita dalla Fenice Basket Foggia sul parquet della N.B.A Marigliano maturata nell'over time col punteggio di 76-65, nell'ultima partita del girone di ritorno. Una gara affrontata a viso aperto dalle Fenici contro la capolista (a parimerito) e che ha visto le foggiane, trascinate da una superlativa Sivilli, combattere con grande carattere e tenere sotto torchio le giovani padrone di casa per tutta la partita.


Vince però Marigliano che conferma così il suo ruolo da protagonista in questo campionato e alla Fenice non resta che l'amarezza per aver sfiorato la prima vittoria stagionale sfuggita sull'ultimo tiro di Sivilli a fil di sirena al 40'. La guardia foggiana “brucia” la retina dai 6.75m, circondata da ben tre avversarie ma l'arbitro -che aveva prima segnalato il tiro da tre- poi assegna solo i due punti del pareggio, 58-58.

La Fenice inizia bene la prima frazione condotta con autorità sin dalle prime battute, 2-7 al 4', con punti di Gentile, Sarni e Sivilli. Marigliano non riesce ad imporre il proprio gioco e le ragazze di coach Morelli, se pur frenate da alcuni fischi arbitrali, continuano a tenere a buona distanza le padrone di casa che con Gammella e Esposto accorciano lo svantaggio al 6' (6-11).

Piccolo black out delle Fenici, che hanno Sarni già con tre falli, e Marigliano infierisce con un parziale di 6-0, con Ceratto e Scala M. Il time out di Morelli però riordina le idee e la reazione arriva subito con un parziale di 8-2 realizzato da Campagna, Grosso e Sivilli e terminano i primi 10 minuti di gioco con Foggia in vantaggio, 14-19.

Nel secondo quarto Foggia allunga e con Sivilli e Martinelli raggiunge il massimo vantaggio , +8, 18-26 al 14'. Marigliano si affida a Fedele e Esposto che con due “triple” tagliano le gambe alle Fenici, 24-26 al 15'. Non é un buon momento per Sivilli e compagne che risentono dell'uscita del play Grosso, non ancora al meglio dello stato di salute, e di Sarni con 4 falli, si va negli spogliatoi col Marigliano avanti di 5 punti, 32-27.

Sivilli e Martinelli riducono subito il ritardo e al 22' si va sul 32-31, le campane rispondono con Fedele ma il Sivilli-show non vede pause e si pareggia al 25', 33-33. Marigliano riesce a sganciarsi ancora una volta e al 28' si riporta a +5 (39-35). Tripla di Sivilli e Foggia va a -2 (39-37). Il periodo prosegue con i tentativi delle padrone di casa di imporre il proprio gioco ma le Fenici tengono i colpi con Sivilli e Martinelli. Terza sirena col punteggio di 45-41.

Il testa a testa prosegue anche negli ultimi 10 minuti, con le ragazze di coach Morelli aggressive in difesa e con una Sivilli super protagonista dell'intero match. Esperienza, grinta , classe tecnica e tattica, guadagna falli su falli, 14 complessivi e realizza alla fine 16/19 dalla lunetta, una vera leonessa inarrestabile. Coadiuvata in attacco da Martinelli ma con una difesa collettiva agguerrita si continua con il punto a punto. A meno 20" il tabellone segna 59-54 ma coach Morelli nel suo time out incita le sue giocatrici a credere ancora nella vittoria.

E Sivilli lo conferma segnando il canestro che porta le foggiane a -2 (58-56). Fallo su Gentilini che fa 0/2 dalla lunetta. Nuovo time out del coach foggiano quando mancano 3" per guadagnare "metri" preziosi. Rimessa a metà campo, palla a Sivilli che dall'angolo segna il canestro che per tutti, campani compresi, sembra della vittoria. Ma così non è per l'arbitro e si va al supplementare.



Gli ultimi 5 minuti, però, sono appannaggio della squadra più giovane e con panchina più lunga. Alcuni passaggi imprecisi consentono contropiedi alle padrone di casa che definiscono il successo del Marigliano per 76-65.



Della gara rimane la delusione, ma anche la consapevolezza che esistono le potenzialità per cambiare il corso del campionato della Fenice che nella seconda fase “a orologio” potrebbe togliersi qualche soddisfazione. Basta crederci !

N.A.B Marigliano -Fenice Bk Fg 76-65 (14-19; 18- 8; 13-14; 13-17; 18-7)



Foggia: Gentile 4, Martinelli 12, Grosso 2, Campagna 2, Schena, Sarni 3, De Michele, Sivilli 42, all. Morelli

Marigliano: Scala M. 14, Giugliano, Esposto 14, Mandato, Gentilini 5, Scala F. 12, Ugon, Gammella 2, Martinelli 1, Fedele 24, Ceratto 2, Romano 2, all. Caruso

SERIE B FEMM. – GIR. I - RISULTATI 5^ GIORNATA DI RITORNO

Bk Vis Monopoli           - Basket Ruggi Salerno 57 - 41

Emjoy Napoli               - Family Basket            36 - 46

N.A.B. Marigliano         - Fenice Basket Foggia 76 – 65

CLASSIFICA

P          Squadra                                   P          G         V          P          PF        PS

1          Family Basket              16        10        8          2          547       428

2          N.A.B. Marigliano                     16        10        8          2          551       466

3          Bk Vis Monopoli                      16        10        8          2          533       418

4          Basket Ruggi Salerno   8          10        4          6          512       481

5          Emjoy Napoli                           4          10        2          8          402       600

6          Fenice Basket Foggia   0          10        0          10        466       618

 

Scatta, ora, la seconda fase del campionato di serie B per il girone I: quella detta “a orologio”. La Fenice Foggia giocherà due gare in casa, con Caserta e Marigliano, giunte prima e seconda in classifica, e due in trasferta contro Monopoli, Napoli e Salerno. Il Comitato campano della Federazione Pallacanestro varerà a breve il calendario ufficiale. La giornata d’esordio è prevista per la prima domenica di febbraio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fenice perde ma sfiora il colpaccio in casa della Marigliano

FoggiaToday è in caricamento