rotate-mobile
Sport Manfredonia

L’Energas vuole investire nel Manfredonia Calcio. Riccardi: “Il consenso non si acquista”

Si parla di 500mila euro che la società campana del deposito Gpl vorrebbe investire nella squadra di calcio. Il sindaco mette le cose in chiaro: “Il Manfredonia Calcio e la città non hanno bisogno dell’Energas”

Il Manfredonia Calcio è salvo ma per il sindaco di Manfredonia da oggi in poi ci sarà da compiere un’impresa ancora più dura, alla luce della manifestazione di interesse da parte dell’Energas ad investire nella squadra di calcio, così come confermato sulle pagine de ‘Il Gabbiano sul Faro’ dal presidente Antonio Sdanga. C’è un accorso sulla parola ma al momento non si parla di cifre.

Il sindaco Riccardi ha accolto così la notizia: “Panettoni rispediti al mittente, nel migliore dei casi, segnando e accentuando una netta frattura tra la società calcistica manfredoniana e i tifosi. E ora cosa leggiamo? Che l’Energas non lascia e, anzi, raddoppia, paventando quello che viene chiamato ‘investimento di mezzo milione di euro’. Menale e compagnia bella non hanno ancora inteso che a Manfredonia non abbiamo l’anello al naso? Credono davvero che la nostra città debba prostrarsi e accettare uno stabilimento che nessuno di noi vuole, ricevendo in cambio risorse economiche destinate al Manfredonia Calcio?”.

Il primo cittadino aggiunge: “Stiamo cercando di comprendere quanto vi sia di vero in questo interessamento dell’Energas nei confronti della nostra squadra calcistica. La certezza, però, è una: Manfredonia non vuole il deposito Energas. Lo abbiamo dichiarato e mostrato tutti e gli atti adottati dall’Amministrazione comunale avverso il deposito GPL sono esplicativi della volontà della nostra comunità. Non ci sono ‘se’ o ‘ma’ che ci faranno cambiare idea: il consenso non si acquista. Il Manfredonia Calcio non ha bisogno dell’Energas e, più in generale, Manfredonia non ha bisogno dell’Energas”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Energas vuole investire nel Manfredonia Calcio. Riccardi: “Il consenso non si acquista”

FoggiaToday è in caricamento