10mila euro di multa e diffida per lo stadio. Verile: “Ecco cosa non ci è piaciuto”

Il presidente del Foggia Calcio ha giudicato errata la decisione di far venire i tifosi del Barletta, denunciato la presenza di un pregiudicato in curva ospito e di uno striscione con la scritta ‘Foggia ti odio”

Il presidente Verile

Diffida per lo stadio e 10mila euro di multa: queste le decisioni del giudice sportivo dopo la gara persa in casa contro il Barletta. Le motivazioni sono più di una: si va dai ‘tentativi, da parte dei propri sostenitori  di accedere nel settore dello stadio riservato alla tifoseria ospite, al ‘lancio in direzione dell’opposta tifoseria oggetti di vario genere (bottigliette, aste, pietre e un bengala), senza colpire. Dalla ‘esplosione nel proprio settore alcuni petardi ad altri due sul terreno di gioco’ al ‘lancio di rotoli di carta e bottigliette’.

Uscita la sentenza, il presidente Verile ha precisato alcune cose che non sono piaciute alla società rossonera: “In primis che probabilmente la decisione di far venire i tifosi del Barletta a Foggia è stata una decisione sbagliata, poi non c’è piaciuta la presenza nella Curva riservata ai tifosi del Barletta di un noto pregiudicato che essendo appena uscito di galera non poteva avere la tessera del tifoso e non doveva essere presente allo stadio. Ed infine non c’è piaciuto il fatto che uno striscione con la scritta ‘Foggia ti odio’ fosse stato esposto per tutta la gara nella Curva riservata ai tifosi del Barletta. Noi del Foggia lo abbiamo già scritto e lo ribadiamo: Condanniamo fermamente gli atti di teppismo, le violenze e le azioni di guerriglia, siamo dispiaciuti per gli agenti feriti, ma non possiamo non notare che in Curva Nord per colpi di pochissimi criminali tantissimi tifosi hanno rischiato di farsi male”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ha concluso: “Siamo schierati totalmente dalla parte dei nostri tifosi. Dalla parte di quelle tifoseria fatta di ragazzi, di bambini, di donne, di semplici tifosi che sabato scorso in Curva Nord sono rimaste coinvolte nei disordini post gara”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento