David Mounard - Resport.it "A Salerno non c'è la spazzatura, a Foggia sì"

Le dichiarazioni riportate in un articolo di Resport.it sarebbero state rilasciate a una rivista francese. Le parole dell'ex fantasista rossonero hanno creato rabbia tra i tifosi e i cittadini foggiani

David Mounard

Rumore e sgomento. E’ la reazione che hanno avuto tifosi e cittadini foggiani alla lettura delle dichiarazioni, presunte o tali, di David Mounard, ex fantasista rossonero ora in forza alla Salernitana, pubblicate in un articolo di Resport.it e che sarebbero state rilasciate a “So foot”, rivista francese.

LA SMENTITA DI DAVID MOUNARD CLICCA QUI

Qui ci sente importanti, per strada i tifosi ti chiedono di scattare foto e gli autografi. Qui non c’è la spazzatura, a Foggia sì, il livello d’igiene era diverso”. Il paragone tra Salerno e Foggia, compagini antagoniste nel calcio, ha creato malumore e rabbia tra i supporters di fede rossonera.

Se vere e per quanto possano valere le parole del giocatore francese, questa è un’altra stoccata al capoluogo dauno. Un paragone, sicuramente inopportuno, che accentua e sottolinea ancor più la rivalità fra le due squadre.

Sarebbe bastato sostenere l’igiene della città campana, senza per questo sottolineare i problemi della città di Foggia.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento