Il Cus Foggia Rugby rinuncia a scendere in campo. Il capitano: “Decisione sofferta ma necessaria”

Ermanno Baiardi, capitano della compagine allenata da Matteo Zazzera, spiega i motivi di tale scelta, da ricondurre alla poca serietà, allo scarso impegno ed alla mancanza di volontà riscontrata in molti elementi

Ermanno Baiardi

Il capitano del CUS Foggia Rugby, Ermanno Baiardi, all’indomani della rinuncia (la seconda stagionale) della squadra a partecipare alla gara di campionato in programma domenica in casa dei pari categoria dell’Omnia Bitonto, intende fare maggiore chiarezza su una situazione che sta pregiudicando la stagione sportiva della formazione cussina, impegnata nel campionato di Serie C1.

Dichiara Baiardi: “Quella di domenica è stata una decisione difficile e sofferta, ma altrettanto necessaria. I motivi di tale scelta, presa nonostante il parere contrario di allenatore e società, sono da ricondurre solo ed esclusivamente alla poca serietà, allo scarso impegno ed alla mancanza di volontà riscontrata in molti, troppi elementi della prima squadra. Atteggiamenti poco costruttivi  che hanno portato l’organico a non avere il numero minimo di giocatori previsti dal regolamento per poter disputare la gara”.

Prosegue il capitano: “Il problema è emerso in modo netto già durante gli allenamenti settimanali a cui partecipano solo sette/otto giocatori, sui venticinque che compongono l’intera rosa. Ed è proprio al termine dell’allenamento sostenuto alla vigilia della trasferta di Bitonto, che con grande rammarico e dispiacere, abbiamo maturato la decisione di non poter giocare la partita e di voler valutare, con tecnico e società, il futuro della squadra”. 

A fronte degli sforzi messi in atto anche quest’anno dalla società del Centro Universitario Sportivo e del grande impegno profuso dall’allenatore Matteo Zazzera, Baiardi assicura che quello di oggi non può essere un addio, ma un appassionato arrivederci. “I pochi atleti della squadra maggiore continueranno ad allenarsi agli ordini di mister Zazzera, soprattutto per aiutare i ragazzi (circa trenta elementi) dell’under 18, reduci da ottime prestazioni in campionato culminate con la conquista del primo posto in classifica. Risultati, questi, che danno il polso di quelli che sono gli obiettivi e gli investimenti fatti dal Cus Foggia sul settore giovanile”.

Si legge nella nota stampa a firma del capitano: “Una politica lungimirante, impreziosita dall’apporto di professionisti seri e preparati quali lo stesso Matteo Zazzera, allenatore di indiscutibile levatura tecnica, e Luigi Zazzera, preparatore atletico di elevata professionalità. Quella del Cus è una società sana e presente, sostiene costi e spese necessarie per affrontare la stagione senza alcun affanno, assicura ai suoi tesserati la fornitura di materiale tecnico e mette a disposizione un campo da gioco che a breve sarà dotato anche dell’impianto di illuminazione. Abbiamo, in pratica, tutto quello che serve per svolgere al meglio lo sport del rugby, all’interno di un ambiente sano forte nei numeri e nei risultati”.

Ermanno Baiardi ribadisce: “Oggi è per noi motivo d’orgoglio vedere la crescita ed i successi raggiunti dalla squadra Under 18 allenata da mister Zazzera ed è un onore, per me ed altri componenti della prima squadra, mettersi a disposizione del tecnico e dei ragazzi stessi. Questa volta  dobbiamo essere noi a prendere esempio dallo spirito di squadra e di gruppo, e dalla passione con cui questi giovani rugbisti partecipano, assiduamente, ai tre allenamenti settimanali”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento