Sport

Allo Zac si intonano cori contro Napoli e Lega: mano pesante del Giudice Sportivo

I cori incriminati al minuto 22 del secondo tempo nella gara casalinga vinta uno a zero contro il Gavorrano

Dopo San Siro e l’Olimpico, i cori negli stadi inneggianti la discriminazione territoriale, fanno tappa anche allo Zaccheria di Foggia, dove in occasione della gara casalinga vinta 1 a 0 contro il Gavorrano, al minuto 22 del secondo tempo, un nutrito gruppo di tifosi rossoneri, hanno intonato cori offensivi verso l’istituzione calcistica ed in particolare inneggianti alla discriminazione territoriale nei confronti della città di Napoli.

I cori, si legge nella nota, venivano percepiti dal direttore di gara, dal commissario di campo e dal collaboratore della Procura Federale, ragion per cui il Giudice Sportivo ha deliberato la chiusura del settore dello stadio distinti denominato “Tribuna lato Curva Nord” settore inferiore, per una gara effettiva. Lo stesso però ha sospeso l’esecuzione della sanzione ai sensi dell’art. 16 n.2 bis del C.G.S.

L'angolo dello stadio Zaccheria dovrebbe quindi restare aperto in occasione della gara interna contro il Sorrento, ma se l'episodio dovesse ripetersi, a quel punto scatterebbe la chiusura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allo Zac si intonano cori contro Napoli e Lega: mano pesante del Giudice Sportivo

FoggiaToday è in caricamento