Pelusi come Alex Tew, per rafforzare il Foggia 'vende' il Capitano

Il presidente dell'ACD Foggia Calcio clona l'idea di "The Million Dollar Homepage" che risale al 26 agosto 2005 e ai tifosi vende i pixel della foto di Cristian Agnelli

Foto: ACD Foggia Calcio

Con quali giocatori e con quali soldi l’ACD Foggia Calcio entro il 16 dicembre pensa di rafforzare la squadra? Sono due interrogativi che i tifosi foggiani si sono posti all’indomani della brillante vittoria contro il più quotato Matera e ai quali la società ha risposto con “Cloniamo il Capitano”, iniziativa rivolta alle aziende, ai professionisti, ai privati e mirata alla raccolta fondi per il rafforzamento della squadra.

Come? Attraverso la vendita di 1 milione di pixel della foto di Cristian Agnelli, di quel giocatore per il quale il presidente stravede e che lo stesso ritiene indispensabile per lo scacchiere di Padalino. Forse più di tutti gli altri messi assieme.

A questo punto sarebbe cosa e buona giusta chiedersi cosa avranno pensato Giglio, Coccia e Agostinone, giusto per citarne qualcuno? Probabilmente sarebbe stato più opportuno “clonare la squadra” e la forza di un gruppo apparso solido e compatto, fatto di buoni giocatori, ma di nessun grande campione, Agnelli compreso.

Ai più è apparsa un’iniziativa sui generis, divertente, ma quella del presidente Pelusi è un film già visto, che di originale ha il fatto di essere stata avanzata e portata all’attenzione dell’opinione pubblica in una realtà poco propizia a questo genere di proposte.

Basti ricordare “The Million Dollar Homepage”, sito creato nel 2005 da Alex Tew, uno studente ventenne dello Wiltshire, con lo scopo di finanziarsi gli studi universitari. La pagina principale del sito era stata strutturata come un'immagine suddivisa in aree cliccabili quadrate della dimensione di 10x10 pixel, per un totale di un milione di pixel; ogni singolo pixel era stato messo in vendita a un dollaro l'uno, per un ricavo complessivo di un milione di dollari, da cui il nome del sito. Ogni area acquistata diventava poi un link verso il sito dell'inserzionista di cui era possibile vedere lo slogan passando col puntatore del mouse sopra la sua area.

Con “Cloniamo il Capitano” l’acquirente potrà decidere se inserire le proprie generalità all’interno dello spazio acquistato (dove il privato pagherà cinque euro per un deca pixel mentre le aziende 10 più Iva), il logo della squadra e perché no, anche il link della sua pagina Facebook o del suo sito. Con questa operazione Pelusi spera di raggiungere una cifra non inferiore a 50mila euro.

A quanto pare è già scattata la corsa al posto migliore. Competizione che sarà alimentata dalla decisione della società si stilare una graduatoria dei conferimenti. A Di Bari l’arduo compito di far fruttare nel migliore dei modi il ricavato e di soddisfare le esigenze dei supporters rossoneri.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento