U.s. Foggia: l’idea della cittadinanza onoraria a Zdenek Zeman

Avv. Eugenio Gargiulo: "Bisognerebbe riconquistare il tecnico boemo conferendogli la cittadinanza onoraria di Foggia". La proposta al consiglio comunale e all'assessore allo sport

La vicenda Zeman assume ora i contorni della “sceneggiata” come nella migliore tradizione partenopea: la conferenza stampa di ieri ( 25 maggio) del “patron” Pasquale Casillo, oltre a risultare un “one-man show”, mediaticamente irresistibile per le platee televisive ( basta riguardarla sui numerosi siti web che la forniscono “in streaming” per intero), ha risollevato gli “spiriti affranti” della tifoseria foggiana più appassionata, che avevano auspicato un intervento della società rossonera che consentisse al tecnico boemo di poter ritornare sui suoi passi in riferimento all’addio alla panchina del Foggia, esternato appena lunedì 23 maggio in un'altra altrettanto “spettacolare e pirotecnica” conferenza stampa, svoltasi presso lo stadio Zaccheria.

In sintesi, il “presidentissimo don Pasquale” ha espresso la propria volontà di non rinunciare “sic et simpliciter” al tecnico Zeman quale allenatore dell’U.S. Foggia ed ha dichiarato di confidare sulla sua grande amicizia personale con il boemo per convincerlo a “rivedere” la propria attuale decisione alla luce, altresì, della promessa di Sdengo ( di appena sei mesi fa) di aderire “in toto” al progetto della società di riportare in massimo tre anni l’U.S. Foggia nella serie cadetta.

Sempre Casillo ha voluto sgombrare ogni dubbio in merito a situazioni economiche compromesse relative all’attuale compagine societaria rossonera ed ha rassicurato la tifoseria sulla nuova “rosa” di giocatori che metterebbe a disposizione del tecnico boemo per poter tentare di “vincere” il prossimo campionato di Lega Pro I Divisione. In breve, Zeman non dovrebbe “nutrire” dubbi né in merito alle risorse economiche dell’U.S. Foggia, né in merito ad eventuali “cambi di rotta” rispetto a quello che era il progetto iniziale, varato nel luglio 2010, dalla “triade” Casillo, Pavone, Zeman. Forte di queste motivazioni e della sua ultra ventennale amicizia con Sdengo, Casillo ha spiegato, in conferenza stampa, che si recherà nel week-end a Roma per poter “conferire” e chiarirsi con il tecnico di Praga, impegnandosi con la tifoseria a fare il possibile per “riportare” l’allenatore ceco sulla panchina rossonera.

A questo punto, da tifoso ed estimatore da sempre di Zdenek Zeman, rilancio un’idea ed un “progetto” tanto caro ad una larga fetta della tifoseria rossonera ( vedi https://www.facebook.com/pages/Diamo-la-cittadinanza-onoraria-foggiana-a-Zdenek-Zeman/101273026609217), ovvero propongo al Consiglio Comunale di Foggia ed all’Assessorato Comunale allo sport di “conferire” al tecnico boemo quella “cittadinanza onoraria” che l’allenatore di Praga ha meritato per i suoi sette anni vissuti a Foggia come “trainer” della squadra di calcio locale (1986/1987 serie C1 ; 1989/90 , 1990/91 serie B; 1991/92 , 1992/93 e 1993/94 serie A; 2010/11 Lega Pro I Divisione), dando lustro ed onore all’intera “Capitanata”, nonchè facendo balzare agli onori della cronaca nazionale ed internazionale la città di Foggia , non a caso ribattezzata tra il 1989 ed il 1994 “Zemanlandia”.

La consegna della pergamena di conferimento di “Cittadino Onorario” di Foggia a Zdenek Zeman, seguirebbe a quella già conferitagli, il 9 ottobre 2010, dalla piccola cittadina siciliana di Licata , ove il tecnico boemo “mosse i primi passi” da allenatore, conquistando la promozione dall’allora serie C2 alla C1, e iniziando a “strabiliare” le platee calcistiche con i suoi innovativi schemi tattici.

L'Amministrazione Comunale di Foggia potrebbe così testimoniare la propria stima e ammirazione a Zdenek Zeman, “figlio adottivo” della terra di Puglia ( avendo allenato anche per due stagioni il Lecce) e già Ambasciatore di Foggia nel Mondo. Il conferimento della Cittadinanza onoraria sarebbe motivato dal grande impegno che Zeman ha dimostrato nello sport ed, in particolare, nel calcio, rivelando un grande talento e abbattendo tutti gli schemi tradizionali. Da sempre orgoglioso del suo legame con la città di Foggia, nonostante le prestigiose “panchine” da allenatore della Roma, della Lazio e del Napoli poi, Zdenek Zeman ha spesso ricordato come la “sua squadra” fosse il “Foggia dei miracoli”. E per questo suo affetto per la Capitanata e il suo popolo la Cittadinanza onoraria sarebbe il ringraziamento più vero e sincero che Foggia potrebbe porgergli!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chissà che il “patron” Casillo nel tentare di riportare Zeman a Foggia non gli ricordi , ancora una volta, quanto questa città gli voglia bene e lo consideri un “uomo onesto di sport” che tanto ha trasmesso in termini di valori alla tifoseria rossonera che lo vorrebbe, a giusta ragione, cittadino onorario di Foggia e ancora una volta “testimonial” della nostra Capitanata.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento