I 'Neri' e quel sogno che ha fatto piangere una città: Cestistica e San Severo, un feeling eterno chiamato A2

La squadra di coach Cagnazzo si prepara alla stagione che comincerà ufficialmente l'8 settembre con la supercoppa. A ottobre l'esordio in campionato. E cresce l'entusiasmo della città: "Non mi aspettavo questo calore, questa positività e così tanta partecipazione"

16 giugno 2019. A Montecatini i “neri” della Cestistica San Severo si arrendono ad Amatori Pescara e vedono sfumare per la seconda stagione di fila il sogno promozione in A2. 16 luglio 2019: la formazione del presidente Ciavarella ottiene il ripescaggio in A2 in seguito alle esclusioni della stessa Amatori Pescara e dell’Auxilium Torino. 

Dalla tristezza per un traguardo soltanto sfiorato alla gioia, nel giro di un mese. Da quel 16 luglio tutti gli appassionati di pallacanestro sanseveresi e non hanno ripreso a sognare, cancellando quotidianamente i giorni sul calendario che separano la squadra dall’inizio del campionato. La società, intanto, ha iniziato a costruire il roster che dovrà misurarsi nella seconda serie nazionale. Sì, perché ora la Cestistica San Severo, a livello di sport di squadra, è quanto di meglio lo sport di Capitanata possa vantare.

Ed è per questo che la società si è impegnata alla realizzazione di un team di qualità. A guidarlo sarà coach Damiano Cagnazzo, subentrato a Giorgio Salvemini. E poi tanti acquisti di spessore, come la guardia Delano Jerome Demps III, il lungo Markus Kennedy, il play Spranghero, la guardia/ala scuola Virtus Bologna Alberto Conti, il talentuoso playmaker Michele Antelli, fino al pivot Chris Mortellaro.

“Un roster ricco di grinta, velocità, valori umani con un giusto mix di gioventù ed esperienza” ha dichiarato il direttore sportivo Pino Sollazzo.

“Tutti i ragazzi ci mettono il 100%, quello che ci siamo chiesti dall’inizio. C’è grande voglia ed entusiasmo, stiamo creando i presupposti per costruire una squadra vera. Mi è piaciuta questa voglia di stare insieme e di provare a capirsi sin da subito”, commenta il coach Cagnazzo, che attende solo l’arrivo dei due americani, ma intanto prosegue con la preparazione: “Prima saremo al completo meglio sarà, ma intanto proviamo a mettere dentro le prime idee con chi c’è, così sarà più semplice far entrare nei meccanismi chi arriverà dopo”.

Il feeling con l’ambiente sanseverese già c’è. L’entusiasmo tra i tifosi è di quelli che contagiano: “L’accoglienza ricevuta dalla città è stata incredibile, non mi aspettavo questo calore, questa positività e così tanta partecipazione”. Una città che non vede l’ora di cominciare, di sostenere i 'neri' sin dalla prima palla a due. Si parte con due amichevoli in programma il prossimo 31 agosto contro l’Olimpia Matera e il 4 settembre contro Lions Bisceglie. Poi, spazio alla Supercoppa Lnp contro Montegranaro, Caserta (in casa) e Roseto, l’8, l’11 e il 15 settembre. Per l'esordio in campionato, invece, bisognerà attendere sabato 5 ottobre, quando l'Allianz andrà a far visita all'Urania Basket Milano. Otto giorni dopo, l'atteso esordio casalingo contro l'Andrea Costa Imola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento