Casillo dietro Follieri? Spuntano striscioni offensivi, ma l'ex patron precisa: "Con il calcio a Foggia ho chiuso"

L'ex 'Re del grano' smentisce ogni coinvolgimento nell'affare Sannella-Follieri: "Non c'è alcun rischio che faccia parte di cordate o gruppi interessati al calcio foggiano"

L'arrivo in società di Raffaello Follieri, oltre a generare dubbi e mugugni in città per via delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto lo yuppie foggiano, ha riportato in auge il nome di Pasquale Casillo. 

Nei giorni scorsi sono state molte le voci diffusesi, in merito a un coinvolgimento dell'ex 'Re del grano' nell'affare che porterà i Sannella alla cessione del 50% delle quote societarie. Il 'timore' di un ritorno di Casillo si è diffuso a tal punto che nella giornata di oggi sono apparsi due striscioni sui quali campeggiano messaggi inequivocabili: "Casillo Boia" e "Il passato sa ancora di amaro. Casillo, dal Foggia stanne lontano... Noi ti avvertiamo", quest'ultimo affisso dinanzi allo stadio su viale Ofanto. 

Passaggio di quote ai Follieri: il commento di Fares

A FoggiaToday l'ex presidente del Foggia ha però smentito seccamente un suo coinvolgimento presente e futuro. "Le recenti notizie dell’interessamento di potenziali acquirenti di partecipazioni nel Foggia Calcio hanno scatenato l’ennesimo attacco dei tifosi nei miei confronti, a suon di striscioni minacciosi ed offensivi".

"Forse interessa a pochi conoscere l’amarezza di chi ha tentato di ripetere un sogno che la prima volta fu rubato a tutti noi, la seconda volta è naufragato tra gli inganni di cui siamo stati vittime, prima io e, poi, i tifosi", ha aggiunto Casillo.

L'ex presidente del Foggia precisa che il tempo per il calcio è ormai finito: "Certamente può interessare a molti che, dopo tutto quello che ho passato, non ho più alcuna intenzione di dedicare il mio “tempo” al calcio di questa città".

Voglio dire - conclude Casillo-, perciò, a chi si affanna a scrivere questi striscioni, di non perdere il suo tempo: non c’è più alcun rischio che Pasquale Casillo possa far parte di “cordate” o di “gruppi” interessati al calcio nella città di Foggia. C’è un tempo per ogni cosa e quel tempo è definitivamente passato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Salvini contestato a San Giovanni, replica ai fischi e al coro "scemo, scemo": "Mia figlia di 7 anni più evoluta di voi"

  • Ultima ora: violenta rapina in un bar di Foggia

  • Paura sulla Statale 16: auto con due bambini a bordo finisce fuori strada, l'incidente tra Foggia e San Severo

  • Non gli fa trovare il pranzo pronto, marito le sbatte una sedia in faccia: la violenza davanti alla figlia di un anno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento