Il Foggia non vuole fermarsi: in 3mila a Cesena per spingere i rossoneri

Al ‘Dino Manuzzi’ i satanelli fanno visita alla formazione di Castori degli ex Rigione, Kone e Laribi. Stroppa senza Agazzi, scalpita Fedele. Dubbi in avanti per i romagnoli

C’è una squadra ancora incazzata che vuol continuare a crescere. E può farlo, e deve farlo, perché la classifica resta corta, e in B chi non c’è gloria per chi adotta l’andatura del gambero. Il Foggia va a Cesena, carico a mille dopo il primo successo interno, con qualche convinzione in più e l’intenzione di non fermarsi. Non sarà però una passeggiata, visto che di fronte i rossoneri si troveranno una squadra ferita, che ha la necessità di rialzarsi dopo un inizio di stagione complicatissimo, certificato dall’ultimo posto attualmente occupato. Per risalire la china la società bianconera ha scelto Fabrizio Castori, chiamato a ripetere il miracolo calcistico di Carpi. Per i romagnoli la salvezza passa dal Dino Manuzzi, che però oggi potrebbe trasformarsi in un piccolo Zaccheria. Sono attesi, infatti, oltre 3mila supporter rossoneri provenienti da ogni parte d’Italia, pronti a spingere la squadra di Stroppa verso un’altra impresa. E se parlare di classifica per il Foggia è ancora prematuro, i tifosi, il proprio campionato lo hanno già vinto.

Cesena-Foggia: i precedenti

La Serie B resta la casa di Cesena-Foggia: per otto volte (su dieci complessive) la competizione cadetta è stata teatro delle sfide tra romagnoli e pugliesi. L’ultimo confronto risale alla stagione 96/97, che vide le due formazioni impattare sul 2-2, con Colacone e Zanchetta che rimontarono l’iniziale gol di Hubner, prima che il ‘Condor’ Agostino pareggiasse allo scadere. Alla stagione precedente risale l’ultimo dei 6 successi bianconeri, firmato Bizzarri. Una sola vittoria per i rossoneri, in Serie A, nella stagione 1976/77: Bergamaschi, l’autorete di Battistoni e Ulivieri firmarono la vittoria rossonera nel 3-2 finale. Sono in tutto 6 i successi bianconeri, e 3 i pareggi: oltre al già citato 2-2, ci sono i due pareggi delle stagioni 1969/70 e 1971/72 entrambi terminati a reti bianche.

Cesena-Foggia: le probabili formazioni

QUI CESENA – Pochi dubbi di formazione per Castori, che recupera Laribi e Donkor, i quali si giocano una maglia da titolare rispettivamente con Panico e Fazzi. Queste scelte influiranno anche sull’atteggiamento della squadra. La scelta del terzino scuola Inter e dell’ex rossonero conferirebbero all’assetto bianconero un maggiore equilibrio. Presenti altri due ex rossoneri, Rigione in difesa, che sarà affiancato da Esposito, e Kone a centrocampo. In avanti occhi puntati su Jallow.

QUI FOGGIA – Out Mazzeo e Martinelli, anche per Stroppa sono gli infortuni a stringere il ventaglio delle scelte. Si dovrebbe andare verso la conferma in blocco della formazione che ha battuto il Perugia, con la sola novità rappresentata da Fedele a centrocampo in luogo di Agazzi. Più improbabile, ma non da scartare del tutto, il ritorno di Rubin in difesa con slittamento di Loiacono a destra e contestuale avanzamento di Gerbo a centrocampo.

Cesena-Foggia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento