Sport

Caso Baldassarre, Labia scrive al Foggia Calcio: “Sarà oggetto di un esposto”

Il vicepresidente dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia scrive alla società rossonera, che si dice pronta "a mettere in atto tutte le decisioni che l'Ordine dei giornalisti vorrà adottare"

Tiene banco il caso Baldassarre, il giornalista e opinionista sportivo de ‘Il Diavolo e l’Acquasanta’, che durante il minuto di raccoglimento fatto per commemorare i profughi morti nelle acque di Lampedusa - prima del calcio d’inizio della gara tra il Foggia e il Martina - si è lasciato andare ad una frase infelice e fuori luogo: “Fossero rimasti a casa sarebbero ancora vivi”.

Frase che ha suscitato clamore, imbarazzo e soprattutto l’ira del collega Sandro Simone. Frase che ha scatenato una pioggia di commenti sui social network pro e contro Baldassarre, frase che ha spinto il vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia, Natale Labia, a comunicare al Foggia Calcio “che la questione sarà oggetto di un esposto che il consiglio regionale trasmetterà al competente consiglio territoriale di disciplina” e il gruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà a chiedere all'OdG di aprire un'indagine o di sanzionare l'autore.

IL COMUNICATO DI NATALE LABIA: “In merito alla vicenda delle frasi a sfondo razzista che il collega Peppino Baldassarre avrebbe urlato durante il minuto di raccoglimento per le vittime di Lampedusa, quale vicepresidente dell’ordine regionale dei giornalisti di Puglia comunico che la questione sarà oggetto di un esposto che il consiglio regionale trasmetterà al competente consiglio territoriale di disciplina. Colgo l’occasione per invitare la dirigenza della squadra del Foggia e la sala stampa alla massima vigilanza e a segnalare senza indugio all’ordine regionale dei giornalisti tutti i comportamenti dei colleghi in contrasto con le norme deontologiche che regolano la professione: in particolare gli atti che abbiano come oggetto la questione razziale”

Dal canto suo la società rossonera “nel dissociarsi, ora ed in futuro, da qualsiasi comportamento discriminatorio e lesivo della dignità umana, e nell’invitare tutti i frequentatori dello Stadio Pino Zaccheria a tenere sempre un comportamento corretto e dignitoso, comunica che sulla vicenda in questione è pronta a mettere in atto tutte le decisioni che l’Ordine dei giornalisti vorrà adottare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Baldassarre, Labia scrive al Foggia Calcio: “Sarà oggetto di un esposto”

FoggiaToday è in caricamento