Sport

Calciomercato Foggia: Nember su Sadiq, spuntano le ipotesi Mariano Izco e Gigi Scaglia

I ducali si avvicinano al play rossonero, mentre con il Bari si sta mettendo in piedi uno scambio. Sadiq e Nura restano vicinissimi. Rigettate le offerte di Pisa e Avellino per Mazzeo. Chiricò al Carpi per Blanchard?

E’ prematuro parlare di austerity o di mercato votato esclusivamente agli scambi, quel che però appare almeno dalle trattative intavolate e dai potenziali movimenti che potrebbero perfezionarsi nei prossimi giorni, è che difficilmente il mercato invernale del Foggia sarà votato alle spese pazze. Per intenderci, niente colpi alla Ganz – in procinto di passare all’Ascoli per circa 2 milioni – né alla Di Carmine, che il Perugia ha messo in vendita per 2 milioni. Ciò non vuol dire, però, che Nember lavori per i colpi di basso profilo.

E’ evidente, tuttavia, la necessità da parte della società di non aumentare il monte ingaggi, e di trovare un equilibrio tra costi e ricavi. Ecco perché, oltre ai prestiti, Nember potrebbe perfezionare anche più di uno scambio, magari piazzando quei giocatori che non rientrano più nei piani societari.

Quale modulo?

Resta innanzitutto da capire una cosa: il modulo. Di concerto con Nember, Stroppa ha chiuso il 2017 sposando il 3-5-2 e accantonando il fedelissimo 4-3-3. Il mercato potrebbe incentrarsi sul primo modulo o, in alternativa, sull’acquisto di giocatori funzionali a entrambi gli schieramenti. Tuttavia, il fatto che molti degli esterni in rosa siano in partenza, e che non è prevista una loro sostituzione, lascia intendere che alla fine il 3-5-2 possa essere il modulo definitivo. A conti fatti l’unico che preveda Beretta accanto a Mazzeo, senza lo slittamento sulla fascia dell’ariete scuola Milan.

Scambi in corso

Avevamo parlato i giorni scorsi di un Vacca vicino al Bari, e di un accordo per un triennale. Vero, com’era vero che il Parma non era ancora stato tagliato fuori. E infatti la destinazione emiliana è ritornata prepotentemente in auge. Difficile, se non impossibile pensare a uno scambio con Dezi – che è in prestito dal Napoli con obbligo di riscatto, e si legherà al Parma per quattro anni –, più probabile uno scambio con altri elementi. Barillà o Munari i nomi ventilati nei giorni scorsi, ma nelle ultime ore è venuto fuori quello di Gigi Scaglia, talentuoso jolly mancino ex Latina. Per la sua duttilità sarebbe perfettamente adattabile sia al 3-5-2 che al 4-3-3. Scaglia, a differenza di Vacca, ha il contratto in scadenza tra un anno e mezzo, ma è anche più vecchio di quattro anni, quindi non sarebbe un problema trovare un equilibrio tra le valutazioni dei due profili. La trattativa potrebbe partire nelle prossime ore. Quel che è certo, al di là delle voci che si stanno accavallando, è che Antonio Vacca non sarà più a Foggia (ha già lasciato casa da giorni). C’è anche l’ipotesi Mariano Izco, centrocampista in forza al Crotone, che in estate era stato a un passo dal vestire la maglia rossonera. La più seducente serie A ne cambiò i destini, ma lo scarso impiego potrebbe portare l’argentino in Capitanata con sei mesi di ritardo.

Qualcosa bolle in pentola anche a pochi chilometri dalla Capitanata. Perché se Vacca non è più vicino a vestire la maglia del Bari, restano vivi i contatti con il sodalizio biancorosso. Nember, forte anche dei trascorsi con il Chievo, ha provato a chiedere Floro Flores, che però non sarebbe molto propenso a lasciare Bari. La trattativa resta in piedi, così lo scambio che porterebbe Empereur a Bari (in prestito con diritto o obbligo di riscatto) e Tonucci a Foggia, a titolo definitivo, anche se quest’ultimo avrebbe espresso il desiderio di andare a Cesena. A Nember piacciono anche Leandro Greco (ex Roma) e Aniello Salzano. A conti fatti, gli affari con i cugini biancorossi potrebbero essere diversi.

Rivoluzione difensiva

Empereur potrebbe non essere il solo a lasciare. Figliomeni, qualora non dovesse dare garanzie dal punto di vista fisico, verrà ceduto. Sicuro (o quasi) partente è anche Tommaso Coletti, che non rinnoverà il contratto in scadenza a giugno, e potrebbe anticipare di sei mesi il suo ‘divorzio’ con la società rossonera. Il difensore e centrocampista ha mercato in Serie C. In caso di tripla partenza, e con il possibile passaggio definitivo al 3-5-2, serviranno altri difensori. L’arrivo di Tonucci, dunque, potrebbe non essere l’unico. Piace Valera del Defensor, ma ha 19 anni e viene dall’Uruguay, quindi bisognerebbe testarne l’eventuale adattamento al calcio italiano. Più fattibile la trattativa con Mattia Bani del Chievo Verona. Da monitorare anche la situazione di Blanchard, che è stato messo fuori rosa dal Carpi, squadra che ha già manifestato un concreto interesse per Cosimo Chiricò. Anche in questo caso lo scambio è un’ipotesi da non sottovalutare.

Attacco

Detto di Bousbiba, per il quale non si sono registrate ancora novità, il reparto avanzato dovrebbe essere quello meno soggetto a cambiamenti. A meno di clamorose offerte. Pisa e Avellino hanno fatto più di un sondaggio per Fabio Mazzeo, puntualmente rispedito al mittente. ‘Don’ Fabio resta a Foggia, così come Nicastro, quest’ultimo anche per via del regolamento che vieta a un giocatore di disputare gare ufficiali con tre squadre nella stessa stagione. Avendo già giocato con il Foggia in campionato e con il Pescara in coppa Italia, l’ex Perugia può solo restare a Foggia o tuttalpiù rientrare alla base. Dopo l’exploit di Salerno Floriano ha catalizzato su di sé l’interesse di molti club di B e C. Ma al momento il giocatore non si muove, al netto di offerte irrinunciabili. In entrata resta vivo il nome di Sadiq della Roma, per il quale c’è un accordo di massima. Con l’attaccante, attualmente in prestito al Torino, arriverebbe il terzino destro Nura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Foggia: Nember su Sadiq, spuntano le ipotesi Mariano Izco e Gigi Scaglia
FoggiaToday è in caricamento